La Cosmo-Art e il Counseling

“Correggete la rotta giorno per giorno” A. Mercurio

“Correggete la rotta giorno per giorno” come ci insegna Antonio Mercurio, nelle regole per la navigazione notturna. Regole interne da assimilare, sulle quali possiamo basare la nostra esistenza, che fanno luce sul nostro percorso, grazie alle quali possiamo navigare con fiducia nel mare della nostra vita.

Il porto: la nostra zona di comfort

Usciamo di notte da un porto sicuro, un porto che rappresenta la nostra zona di comfort. In quel porto ritroviamo le nostre abitudini, i nostri schemi, la quotidianità, le nostre certezze. Le stesse strade che percorriamo tutti i giorni. Strade che conosciamo così bene da poterle girovagare ad occhi chiusi; purchè nulla cambi. Nel porto ritroviamo quel comfort, spesso illusorio, che ben conosciamo e che ci fa sentire, appunto, al sicuro.

Probabilmente, solo uscendo dalla nostra zona di comfort, possiamo realmente produrre valore ed aggiungere bellezza nella nostra vita. Crescere, migliorarci e raggiungere la nostra meta profonda, vuol dire spingerci oltre i confini e gli schemi che da sempre ci diamo. In mare aperto, lontani dal porto, ritroviamo e sperimentiamo quella zona ottimale nella quale possiamo imparare, superare i nostri limiti, confrontarci con le nostre paure, senza però farci divorare da queste. Il senso è proprio quello di espandere i confini delle nuove terre conquistate, verso la libertà, alla continua ricerca del senso della vita. Mete raggiunte mettendo in atto nuove decisioni di amore, mettendo in atto processi di cambiamento.
Come afferma Einstein, ”La follia sta nel fare sempre la stessa cosa, aspettandosi risultati diversi”.

Lungo il viaggio della nostra esistenza

Con coraggio, fissiamo la meta, tracciamo la rotta e assumiamo il comando di una grande nave, non siamo soli. Seguiamo attentamente la rotta che abbiamo scelto, per raggiungere la nostra destinazione.
Lungo il viaggio della nostra esistenza, chiaramente, tanti sono gli imprevisti che ci inducono a modificare il nostro piano di navigazione, a correggere la rotta. Capita di virare all’improvviso, di trovarsi di fronte a decisioni veloci o difficili da prendere alle quali non possiamo chiaramente sottrarci; capita di gestire tante nuove emozioni e altrettanti dubbi.

RSS Feed - Istituto SolarisRimani aggiornato!

Lungo il viaggio della nostra esistenza, possiamo essere umili uomini coraggiosi al timone della nostra vita e sentire il brivido vivo correre lungo il nostro corpo, di divenire i capitani della nostra anima, gli artefici del nostro destino.

Giorno per giorno, correggete la rotta

Può accadere che, “Nel mare le correnti marine e i venti ci possano portare fuori rotta” (A. Mercurio), facendoci quindi perdere quanto avevamo fissato. D’altro canto, quando ci si prepara alle grandi traversate, non si può certo pretendere che i venti e il mare ci riservino condizioni sempre favorevoli.
Le grandi traversate, nascondono tante insidie, pertanto necessitano di grande cura e preparazione, esperienza e consapevolezza. E nella stiva? beh, siamo in alto mare, direi un bel carico di coraggio e tanta speranza nella vita e nell’universo. Con fiducia incrollabile restiamo in ascolto della nostra saggezza per correggere la rotta giorno per giorno.

Elementi spirituali che ci guidano, poichè ci imbattiamo spesso, quotidianamente, nelle tante logoranti pretese, nelle frustrazioni delle aspettative insoddisfatte, nell’illusione. Le nostre anime si infervorano nella rabbia. Siamo in alto mare, al buio, in piena burrasca. Ed ancora, onde si infrangono violente sulla scogliera, il vento soffia forte, sentiamo il bisogno di essere risarciti. Alziamo quindi lo sguardo al cielo, non ci sono luci per noi. Respiriamo la resistenza a piegare il nostro orgoglio ferito, proviamo disagio per le nostre vulnerabilità, percepiamo la inevitabile incapacità di intraprendere strade di perdono, con umiltà.
Ci ritroviamo in alto mare, senza più coordinate, senza più sapere dove dirigersi; senza più la nostra stella polare, senza più alcun senso.

E’ in quei momenti che abbiamo bisogno di mettere in campo tutta la nostra umiltà e l’amore di cui siamo capaci”. A. Mercurio

Correggere la rotta giorno per giorno, per donarsi una nuova possibilità

Donarsi la possibilità di poter correggere la rotta giorno per giorno, vuol dire sintonizzarsi con il viaggio della Vita, per darsi la possibilità di rinascere. Ogni giorno la vita ci affida delle scelte da fare, per navigare verso nuovi orizzonti. Ci fornisce la speranza e la fiducia necessarie per poter lasciare il porto.
Ci dona la saggezza che guida il nostro cammino, verso nuove rotte di amore per noi. Quella saggezza è la nostra stella polare, il nostro sole interiore ed è dentro di noi. In alto mare, possiamo creare bellezza divenendone artefici.

Si è fatto giorno: la prima tappa è stata raggiunta. Approdo in una calda Isola, mi permetto di godere dei risultati raggiunti e della meta conquistata, consapevole che tante ancora ne arriveranno. C’è un’insolita amaca ad aspettarmi, che scende da una meravigliosa palma, in riva al mare. Mi accomodo delicatamente, me lo merito. Sento pace, e in questa, l’armonia dell’amore, del perdono, della fusione degli opposti. Percepisco la gratitudine verso la Vita per le energie, la ricchezza  di ogni giorno e dolcemente mi abbandono alla generosità dell’universo, che ogni giorno mi offre tutto ciò di cui ho bisogno. Il pieno mi avvolge, mi apro al progetto della vita, che vuole creare con me, l’immortalità della bellezza seconda.

Correggete la rotta giorno per giorno“, buon viaggio a tutti, a presto rivederci.

 

scuola counseling

4 COMMENTI

  1. Cara Simona,
    Le tue parole mi conducono in un viaggio sempre necessario e da ricordare se si vuole crescere e trasformare la propria vita in una vera opera d’arte.
    Grazie ad Antonio Mercurio per averle teorizzate, espresse e messe nella pratica della sua vita!
    Con gratitudine
    Federica

    • Cara Federica, viaggiamo alla ricerca di nuove consapevolezze alla scoperta del nostro mondo interiore; un viaggio che riusciamo a compiere grazie all’amore per il nostro progetto e agli insegnamenti straordinariamente preziosi dell’Antropologia Cosmoartistica! Desidero anche io ringraziare Antonio Mercurio, i Direttori dell’Istituto Solaris e tutti i miei compagni di viaggio per i tanti doni e le innumerevoli opportunità che, con amore, ho ricevuto in questi anni.
      Ti abbraccio Federica, ti ringrazio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here