Il coraggio di guardare alla verità della nostra storia

Cosmo-Art e senso della Vita

Il coraggio e la verità, due componenti importanti per vivere da artisti della propria vita. Quale migliore occasione per approfondire qui, questi temi. Dove nasce e si sviluppa la visione di creare, attraverso il nostro agire artistico, una vita come opera d’arte.

Veniamo a noi. Vediamo a cosa ci serve il coraggio per guardare alla nostra storia. E come ci può essere utile la componente della verità  per vivere una vita soddisfacente e felice.

Molti di noi, probabilmente, hanno alle loro spalle storie dolorose. Storie in cui qualcosa nella propria crescita non è andata nel modo che avrebbe voluto, o si sarebbe aspettato. Non sempre è facile riuscire ad andare a vedere fino in fondo delle verità sulla nostra storia che ci fanno male e che ci addolorano.

Sicuramente, ci viene spontaneo nascondere a noi stessi verità dolorose e scomode.  Far finta di non sapere, non ricordare… E’ una forma di difesa comprensibile che è stata funzionale per un certo tempo.

RSS Feed - Istituto SolarisRimani aggiornato!

Convincersi che in fondo non sia successo nulla di grave, minimizzare. Oppure avere l’atteggiamento opposto. Accanirsi verso ciò che non è andato nel verso giusto. Costruirsi degli alibi sul proprio modo di vivere. Sull’ineluttabilità di una vita fatta di rimpianti, recriminazioni e senso di impotenza, è sicuramente un atteggiamento difensivo automatico ma non efficace per stare bene.

Questa non può essere la via per guardare alla verità della nostra storia. Ma solo ad una parte parziale di essa. Di fatto per questa verità non ci serve il coraggio.

Coraggio per una verità autentica

Guardare la verità per sentirsi esclusivamente vittime è spesso funzionale al nostro modo di vivere. Il lamento e il vittimismo rappresentano una costante nei discorsi che sentiamo. Le riconosciamo subito quelle voci. A dire il vero queste due modalità ci fanno anche un po’ comodo. E’ una forma di masochismo che piace all’essere umano. Un’affezione molto forte per il piacere malsano.

Per andare a vedere la nostra storia con autenticità e obbiettività ci serve una bella dose di coraggio. Il coraggio di un guerriero. Il coraggio di un leone che lotta per la sua salvaguardia.

Il desiderio di voler sapere, di voler vedere il passato sotto la luce della verità rappresenta il primo passo per crescere. Per conoscere i fatti accaduti sotto un altra lente. Quella della verità autentica.

Questa è la lente che fa luce ma ci rende liberi. Liberi di vedere chiaramente la nostra storia nella sua complessità. Una scelta dolorosa ma necessaria. In realtà, si tratta di una posizione privilegiata, di amore per noi.

Nascondere e nascondersi, non ha mai fatto bene a nessuno. Coraggio e verità oggi ci servono per mettere delle buone basi per fondare la nostra casa-persona.

Un passo importante. Una scelta nuova per guardare alla nostra storia. A quella storia che ci appartiene. Che è fa parte della nostra essenza più intima.

Siamo pronti per Rifondare la nostra persona sui valori della verità. Per poter comprendere da dove veniamo e scegliere, nella libertà, dove vogliamo andare. Con lo strumento dei nostri quattro punti cardinali: Verità, Libertà, Amore e Bellezza. Che ci orientano costantemente.

Dunque, se siamo dei guerrieri affrontiamo la lotta che si scatena dentro di noi per difenderci dal dolore e andiamo insieme, a vedere in profondità, con coraggio, la verità sulla nostra storia.

Coraggio e verità: non siamo soli

Di quale storia si tratta. La storia dove abbiamo subito la discriminazione di genere. Dove non ci siamo sentiti accettati e accolti per come siamo. Dove abbiamo sentito la differenza di trattamento con i nostri fratelli. La storia in cui si sono ripetute e perpetuate violenze e soprusi.

La nostra storia, probabilmente, è impressa dentro di noi con un evidente senso di ingiustizia e desiderio di risarcimento. Una richiesta d’amore spesso gridata dalla voce del bambino piccolo e immaturo che abita dentro di noi. Se prestiamo attenzione possiamo sentire anche un’altra voce. Che parla un altra lingua. Spesso non la comprendiamo. Il più delle volte non ci piace.

La voce del Sé che è dentro di noi non segue la richiesta di avere giustizia, bensì ci parla del nostro progetto.

Oggi, siamo cresciuti. E sappiamo parlare a quel bambino addolorato. Abbiamo la possibilità di vedere attraverso la visione saggia e straordinaria della Cosmo-Art a tutta la complessità di quei vissuti. Attraverso il nostro coraggio e la verità profonda che ci appartiene. Uniti dall’amore capace di guidare verso il nostro progetto.

Non siamo i soli ad aver ricevuto rifiuti, abbandoni. Tanti vissuti passati che ci hanno addolorato. Siamo insieme e in buona compagnia anche in questo. Se riusciamo a pensare che non siamo i soli a cui le cose non sono andate come ci saremmo aspettati, la vita assume tutto un altro sapore.

Proviamo a costruire una nuova cornice. Si tratta di una cornice che restituisce senso al nostro vivere. Questo inquadramento ci fa sentire tutti collegati. Ci appartiene una storia diversa per ciascuno. Ma ci unisce un dolore comune. Non per questo meno importante e complesso.

Navighiamo insieme con coraggio nella verità

Pensiamo all’immagine di un mare in cui navighiamo, affrontando le tempeste insieme. Godiamo del mare quando è calmo. Con coraggio attraversiamo i venti favorevoli ma anche quelli avversi. Utilizziamo le vele come strumenti efficaci per navigare. Ci aiutiamo e ci sosteniamo quando siamo in difficoltà. Festeggiamo quando abbiamo superato le avversità.

Siamo l’uno accanto all’altro nel mare della vita. Non distanti, ma vicini, non estranei ma amici CosmoArtisti capaci di trasformare il dolore della nostra storia.

E’ questo che viviamo nella scuola di crescita personale dell’Istituto Solaris. Impariamo a diventare artisti della vita. A creare dal dolore della nostra storia una speciale Bellezza corale. Che appartiene a ciascuno di noi. Capace di illuminare le nostre vite.

Una forza propulsiva potenziata e generata dal gruppo, da un agire in una direzione comune. Quella del progetto d’amore.

E’ una navigazione speciale, frutto di un pensiero straordinario e rivoluzionario. Quello di considerare la nostra storia e le nostre sofferenze come la cosa più preziosa che abbiamo.

La nostra storia, il nostro diamante

Oggi accettiamo e accogliamo la nostra storia ed impariamo a considerarla il nostro più speciale diamante. Unico e preziosissimo. Riconosciamo quanto la nostra Bellezza  fa parte di quella storia passata. Non possiamo cambiare il passato. Ma abbiamo la possibilità e il potere di costruire il nostro futuro nella Bellezza e nell’amore.

La Bellezza di cui siamo fatti rappresenta l’essere unico e speciale che siamo diventati oggi. Le difficoltà e le ingiustizie, le violenze e i soprusi ci hanno forgiato, fortificandoci e facendoci diventare molto capaci.

Esseri adulti e maturi capaci di riconoscere i propri talenti. Capaci di vedere le proprie parti in ombra e le proprie parti in luce. Capaci di accettarle e accoglierle per unificarci.

Oggi siamo capaci con le nostre decisione e le scelte d’amore, di vedere attraverso la verità e il coraggio, che fanno parte del nostro essere, tutta la nostra storia.

Ci appropriamo fino in fondo di essa, accogliendola in tutte le sue parti. In ciò che ci ha procurato dolore e in ciò che ci ha fatto gioire. Unificando i continui opposti che abitano dentro di noi.

Questo è il nostro speciale progetto d’amore. Quello di unificarci per vivere non più isolati, distanti e addolorati. Ma uniti da uno speciale progetto. Riconosciamo la nostra vera essenza di persone meravigliose. Capaci di trasformare qualsiasi dolore attraverso il coraggio e la verità.

scuola counseling

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here