Cosmo-art e coppia

L’amore

Persino l’amore nei decenni ha subito profonde trasformazioni. Viviamo in un’epoca caratterizzata dalla fugacità e dall’estrema fragilità dei legami sentimentali. Nella nostra società è spiacevolmente radicata una modalità discontinua  e superficiale di relazionarsi all’altro all’interno della coppia, modalità che ha suscitato al sociologo Bauman la definizione di amore liquido, un amore consumistico, usa e getta, che ha il suo peggior nemico nella mancata volontà di legarsi e impegnarsi autenticamente in un rapporto a due. All’amore liquido, basato sul bisogno di contrastare la solitudine e su un desiderio di possesso transitorio, la Cosmoart contrappone l’idea di un amore solido, frutto di un impegno giornaliero, teso alla costruzione di un rapporto di fiducia e di uno scambio autentico. Fromm ha definito l’amore un’arte, tutt’altro che immediata, un’arte da apprendere con umiltà e impegno. Antonio Mercurio insegna come l’amore sia superamento del proprio egoismo, del proprio narcisismo. Amare significa uscire dal proprio assoluto, aprirsi al mondo dell’altro con comprensione e assenza di giudizio. Amare un altro diverso da noi significa assumere un atteggiamento dialettico, costruttivo; significa essere flessibili, aperti, pronti a rinunciare al proprio orgoglio e alle proprie sconfinate pretese. L’amore è una decisione, un progetto sul quale scegliamo di investire le nostre energie migliori. Aprirsi all’altro, accoglierlo in tutte le sue parti, affidarsi a lui è un percorso, un viaggio che dura una vita, un viaggio che richiede la volontà di mettersi profondamente in discussione, lavorando per ampliare anzitutto la conoscenza di sé. È quando l’altro ci propone aspetti poco accettabili, che la conoscenza che abbiamo acquisito sulla nostra storia e su noi stessi ci viene in soccorso, nel permetterci di riconoscere quegli aspetti come parti presenti anche in noi e nel decidere di trasformarle insieme. È allora nel considerare l’altro come un dono e nella decisione di donare se stessi, che è possibile porre le basi per un rapporto di coppia sano, foriero di crescite e trasformazioni. È nella rinuncia al progetto di possedere l’altro, di manipolarlo, che conquistiamo la libertà di amare e di essere amati.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here