Cosmo-Art  e Senso della Vita

Progetto di Bellezza: in missione per conto della vita!

Come afferma l’Antropologia Cosmoartistica, in ognuno di noi e nell’intera umanità, esiste un progetto di bellezza o potremmo anche dire – un desiderio – il più delle volte inespresso ed inconfessato – di creare e di circondarsi di bellezza. L’arte, sotto questo aspetto, è la chiara espressione del voler esprimere ed immortalare questo desiderio nel tempo.

Il bisogno di darsi un Progetto di Bellezza

Più profondamente – in ognuno di noi e in un modo o in un altro – esiste il bisogno di darsi un Progetto di  Bellezza nella propria vita, di inseguire la propria libellula nello sterminato prato della vita, solo che spesso ne siamo del tutto inconsapevoli.
Parliamo qui di una Bellezza di tipo esistenziale, ossia di quella  che possiamo creare dalla trasformazione e dall’armonizzazione delle nostre parti – incluso il dolore. Il più delle volte emerge come desiderio di voler uscire dal malessere, di volersi migliorare e di stare bene con se stessi e con gli altri. In sintesi, di essere felici.
Non sempre però questo progetto – declinato ad esempio in una progettualità di coppia, lavorativa e/o di crescita personale – ci appare chiaro o si dipana in maniera lineare.

Discese ardite e risalite

Così come narra la celebre canzone “Con il nastro rosa” cantata dall’intramontabile Lucio Battisti, “…un giorno che avevo rotto col passato, quando già credevo di esserci riuscito…son caduto”. Spesso infatti ci capita, nonostante la nostra esperienza, di inciampare. Eventi fortuiti, dolori improvvisi – che richiamano a volte dolori ben più antichi – sono in grado, in alcuni casi, di farci fare brutti capitomboli all’indietro con ri-partenze dal via. Altre volte invece ci capita di imbatterci in fortunate “coincidenze”, incontri preziosi, svolte impreviste in grado di dare un’accelerata improvvisa alla nostra vita. Molte volte a questi eventi non riusciamo a dare un senso unitario, rischiando così di rimanere separati l’uno dall’altro in maniera disordinata come tanti pois disegnati a caso su una tela. Come una trottola veniamo sballottati dagli eventi, portati ora da una parte ed ora da un altra, disperdendo le nostre migliori energie.

Comporre la nostra tela

Avere un Progetto di Bellezza può aiutarci a collegare questi puntini. A vedere, in tutto ciò che ci capita, non più un quadro caotico e disordinato, ma un disegno più ampio. Una trama che si svela punto dopo punto e che ci indica quale progetto la vita ci chiede di realizzare e quale strada ci propone di percorrere. La nostra felicità sarà il frutto della nostra decisione di seguirla o meno questa strada e di assumerla responsabilmente nella nostra vita.

Il Progetto di Bellezza come nostra Stella Polare

E’ il nostro Progetto di Bellezza, la nostra Stella Polare, che ci aiuta a tenere il timone nei momenti di tempesta. Quando ci assalgono i dubbi, quando perdiamo la speranza e pensiamo di aver smarrito la nostra rotta per sempre.
Se non scorgiamo intorno a noi una particolare Bellezza allora potrebbe essere utile chiedersi: a che punto sono con la realizzazione del mio progetto? Quale progetto di Bellezza voglio darmi? Quale progetto la vita mi chiede di realizzare? Quali trasformazioni si rendono necessarie nella mia vita? Quale vecchia identità devo lasciare andare e quale di nuova posso e voglio acquisire?
Intrapredere un percorso di crescita, con la metodologia dell’Antropologia Cosmoartistica, può sicuramente aiutarci a trovare delle innovative e soddisfacenti risposte a queste domande e a mettere a fuoco maggiormente quale bellezza vogliamo realizzare nella nostra vita per noi stessi e per chi ci sta accanto.

scuola counseling

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here