Investire nella crescita per ritrovarsi

Cosmo-Art e Counseling

La crescita biologica e la crescita spirituale

Siamo abituati a pensare che la crescita spirituale, al pari di quella biologica e psicologica, segua delle leggi e dei processi ben determinati. A livello biologico ad esempio, l’epigenetica ha ben descritto i processi di sviluppo dell’embrione. A partire da uno stadio di minima differenziazione anatomica e funzionale, esso raggiunge uno stadio di massima differenziazione e complessità, attraverso una sequenza e dei tempi prestabiliti. Negli anni 60, lo psicologo Erik Erikson applicò gli stessi principi allo sviluppo psicosociale dell’individuo, individuando fasi preordinate e via via più complesse di sviluppo, sotto la spinta della famiglia e della società. Che ci piaccia o no, prima o poi, cresciamo e diventiamo degli adulti inseriti in un contesto sociale. Ma cosa accade a livello esistenziale?

La crescita spirituale richiede una profonda decisione

Nascere esistenzialmente e spiritualmente, secondo l’Antropologia Cosmoartistica, significa diventare Persona ed Artista della propria vita e della vita dell”Universo. E’ il frutto – come ci dice il prof Antonio Mercurio – della decisione, ogni giorno rinnovata, di amarsi, di amare e di lasciarsi amare nella libertà. La crescita spirituale, contrariamente a quella biologica, richiede una profonda decisione. Una consapevole assunzione di responsabilità nei confronti di se stessi e della propria vita, che non sempre ha un percorso lineare e prestabilito.

Significa abbracciare il progetto esistenziale contenuto nel proprio Se – il nostro sole interiore – ed armonizzarlo dialetticamente con le altre componenti della Persona e con il progetto che la Vita affida ad ognuno di noi, con lo scopo di realizzare la propria vita come opera d’arte.

Nascere alla bellezza contenuta in noi

RSS Feed - Istituto SolarisRimani aggiornato!

E’ necessaria una profonda decisione di voler nascere alla bellezza contenuta in noi. Attraverso l’assunzione delle nostre parti costruttive di amore e delle nostre parti distruttive di odio, iniziare a creare con la consapevolezza di essere gli unici responsabili del nostro benessere esistenziale.

Questa decisione, se portata fino in fondo, è veramente in grado di metterci le ali. Di donarci una vita piena, nella quale sentirci padroni della nostra vita. Responsabili sì ma liberi di essere ciò che siamo chiamati ad essere.

scuola counseling

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here