Il cambiamento della Terra e della Coscienza umana

In questo tempo, ho notato che molte persone mi chiedono apertamente o sottilmente cosa sta succedendo e cosa succederà sulla terra prossimamente. Questo, se da una parte inorgoglisce il mio Ego perché mi fa sentire importante, dall’altra mi fa sentire anche la responsabilità di dare delle informazioni che so e che tutti secondo me devono sapere per poter poi scegliere cosa vogliono fare o pensare.

Se non si sa nulla non si può scegliere, ma se si sa ci si può prendere la propria responsabilità. Ho sentito dire da un grande saggio del passato queste parole: “Se tu abiti ai piedi di un vulcano e sai che questo potrebbe eruttare da un momento all’altro e distruggere tutto, è una tua scelta continuare ad abitare lì oppure no, non lamentarti però se la tua casa viene bruciata dalla lava”. Sulla base di tutto ciò vorrei condividere con voi alcune riflessioni su ciò che sta succedendo e ciò che presumibilmente succederà su questa terra prossimamente.

La terra sta cambiando e cambierà sempre di più. L’abbiamo visto ultimamente con lo Tzunami. La terra ha avuto una lieve vibrazione e una montagna di acqua ha ucciso più di 160.000 persone. La terra si sta trasformando, questo è un dato di fatto. Molti altri terremoti ci saranno ovunque e molte altre persone potrebbero morire affogati o altro. Come facciamo a salvarci da tutto questo? Come possiamo evitare di morire in circostanze simili?

Ho in serbo per voi 2 notizie: una bella e una brutta. Quale volete per prima?

§Cominciamo con quella brutta.
Stando a quello che dicono i Maya, a quello che dicono gli scienziati di oggi, alle antiche profezie Essene, degli Hopi, degli Egizi e altri sul grande cambiamento che sta avvenendo e che avverrà entro il 20012, non ci aspettano momenti facili. L’asse terrestre sta concludendo il suo ciclo di precessione di 26.000 anni, la terra sta rallentando la sua rotazione e si presume che si fermerà presto, le vibrazioni della terra stanno aumentando velocemente da 7,8 hertz a non si sa quale velocità (oggi siamo arrivati a 12), il riscaldamento globale sta sciogliendo i ghiacciai di tutto il mondo (lo dicono anche alla televisione) facendo entrare negli oceani una massa immensa di acqua dolce fredda che a sua volta modifica la corrente calda del golfo che non segue più il suo percorso naturale dall’Africa fino al Nord Europa.

Questo modifica moltissimo l’evaporazione dell’acqua degli oceani e di conseguenza il clima. Stiamo andando a velocità della luce verso una seconda era glaciale come quella che ci fu sulla terra 11.000 anni fa circa (vedi www.nexusitalia.it – articolo: ghiaccio freddo). Inoltre ci sono altri pericoli: Il famoso pianeta X o 12° pianeta (per gli scienziati), detto anche pianeta NIBIRU (da Zacharia Sitchin, (forse l’ho scritto male) dopo un suo leggero avvicinamento nel 2004, adesso si sta di nuovo riallontanando leggermente per tornare molto vicino a noi verso il 2008. Questo pianeta grande 4 volte la Terra ha una forza di gravità molto superiore alla nostra, come vi potete immaginare, per cui tutta la nostra terra sarà sconvolta da questa vicinanza. A questo punto potremmo chiederci:
“dove stiamo noi poveri piccoli esseri umani in tutto questo caos , a chi possiamo chiedere aiuto, come possiamo salvarci la vita ?”

Innanzitutto potremmo partire dal principio che ci sono buone probabilità che non ci salveremo visto che dobbiamo fronteggiare delle difficoltà così grosse e difficili. Questo potrebbe essere un buon punto di partenza perché ci farebbe riflettere sul vero senso della morte e sul fatto che la nostra vita è costruita sulla paura di affrontarla. Una volta scomparsa la paura, perché tanto ci tocca a tutti prima o poi, la reazione nei confronti della vita sarà sicuramente diversa, più rilassata e più umile.

Nell’Universo, come sulla terra e ovunque, esiste un Ordine. Se l’Ordine viene squilibrato, bisogna rimettere ordine. La vita è un continuo ordine e caos. Dal caos nasce la vita cioè la scintilla vitale che spinge verso l’evoluzione della vita stessa che ricrea un ordine, dal quale ci separiamo per entrare di nuovo in uno spazio di caos e da dove poi ricreiamo un nuovo Ordine più complesso e più bello. (Nel film “Jurassic Park” il concetto era molto semplice e chiaro).

Questa è la realtà della vita e guardando la natura si possono osservare queste leggi in modo molto chiaro per cui se la natura sottostà a queste leggi, dobbiamo sottostare anche noi che ne facciamo parte. Se noi ci allontaniamo dalla natura di cui siamo fatti, dobbiamo per forza comprendere che ci dobbiamo rientrare, perché questo fa parte di noi e non si può evitare.

Per la Terra è la stessa cosa, adesso è nel caos e sta ritrovando il suo ordine per potersi trasformare e creare qualcosa di nuovo e più bello. E’ inevitabile che sulla terra ci saranno prossimamente molti esseri che se ne andranno cioè moriranno e noi, io per prima, potrei essere fra questi. Noi non sappiamo realmente chi se ne andrà.

Per quanto mi riguarda io ci ho pensato spesso a come mi sentirei se dovessi morire e vi posso assicurare che far pace con questa parte di me mi ha dato una forza nuova e una fiducia incommensurabile sul progetto iniziale di questa Sacra Terra. Mi rendo anche conto che in un frangente di questo tipo, quando la paura fa 90, la prima cosa che viene spontanea è andare a chiedere a qualcuno di cui si ha fiducia cosa ci potrà accadere, dove dobbiamo andare, qual è il posto dove possiamo salvarci, qual’è il nostro destino ecc. e molti seguono questo o quel Guru perché inconsciamente sperano di essere salvati.

Devo purtroppo darvi un’ulteriore brutta notizia: “Nessuno può salvarci in quanto noi siamo i creatori del nostro destino e nessun Essere, per quanto grande sia, può conoscere ciò che il nostro Essere vuole e ha programmato.

” Nessuno potrà aiutarci a trovare il giusto posto nel mondo dove, per esempio, potremo salvarci da un uragano o da un’inondazione. Nessuno potrà aiutarci ad essere al posto giusto al momento giusto perché nessuno sa esattamente cosa succederà né come né quando. Altre volte è successo nell’Universo ciò che sta succedendo qui, ma ogni volta è diverso perché la coscienza è diversa e la reazione degli abitanti del pianeta è conseguente alla propria coscienza.

§ La buona notizia è che Noi abbiamo il potere di modificare la realtà, di trasformare l’acqua in vino ed essere al posto giusto al momento giusto. Io non mi ricordo qual è il progetto di questa mia vita per cui non so se morirò giovane, vecchia, dove succederà e in che modo, ma non me ne preoccupo più e so che qualunque cosa sia sarà per il mio bene perché c’è qualcuno dentro di me che mi conosce meglio di me, che sa chi sono e quali sono le mie qualità, che si è preso le sue responsabilità e che farà si che tutto ciò che ha programmato venga manifestato. Ciò non significa che io non avrò paura, ma significa che potrò vedere la mia paura e fronteggiarla comunque.

Io posso solo imparare piano piano ad essere testimone dell’illusione della mia personalità e ricongiungermi a questo Essere per diventare consapevole del mio destino e prendermi la responsabilità di portarlo avanti.

Quali sono i miei veri sentimenti? Come si è dipanata la mia vita fino adesso? Cosa ho imparato da essa? Quali sono le sofferenze che ho dovuto fronteggiare fino adesso? Ciò che voglio lo voglio per me oppure in fondo in fondo lo faccio per qualcun altro? Dove vuole stare il mio cuore in questo momento nonostante tutto?

Queste sono solo alcune delle domande che dobbiamo porci per trovare le nostre risposte e il nostro posto su questa terra. Per il resto sarà il nostro Essere a guidarci al posto giusto nel momento giusto ed Egli/Ella si nasconde nel cuore , nella sua dolcezza più profonda. Non è più tempo di giocare alla New Age, di porci falsi problemi e false illusioni. Ognuno con le sue ricerche, con i suoi tempi e i suoi sentimenti è chiamato a guardare qual è la sua verità e rispettarla e onorarla.

E’ chiamato a diventare più semplice e a dare importanza all’essenziale perché questo è ciò che la Terra ci chiama a fare con i suoi sconvolgimenti e i suoi cambiamenti.

Le anime così si rafforzeranno e quando ci sarà bisogno di fronteggiare situazioni più difficili saremo più pronti perché saremo più forti e più sereni nel cuore e la paura non sarà più padrona del nostro essere. Allora verrà un tempo in cui saremo al posto giusto al momento giusto e saremo così in sintonia con noi stessi e con il mondo intorno a noi che se vorremo parlare ad una nuvola e chiederle gentilmente di spostarsi per non rovinare il nostro raccolto, lei ci rispetterà e lo farà perché il nostro cuore non sarà invaso dalla grettezza e dall’egoismo, ma pieno di rispetto e d’amore per tutto il creato.

C’è un Ordine nell’Universo che dice:
“Come in alto, così in basso, come sopra così sotto, come fuori così dentro, tu dividerai il grezzo dal sottile e riunificherai tutte le cose in Uno”.

Questa è la nostra missione come esseri Umani Divini sulla Terra, questo è il nostro compito. Riportiamo l’Ordine dentro di noi, ridiamo le giuste priorità a noi stessi e il resto ci verrà dato. Stiamo entrando con il 2005 nel nuovo ciclo di 4 anni dove possiamo riunificarci con noi stessi.

Non abbiamo paura di quello che succederà perché la buona notizia è che nonostante gli scossoni della terra che non potremo evitare che ci siano, potremo però modificare la loro intensità con la fiducia e la gioia di esserci nonostante tutto. Con affetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here