Desidero realizzare ciò che ancora non conosco

La Cosmo-Art e il Senso della Vita

Desidero realizzare la mia vera identità per divenire Persona Artista della Vita e dell’Universo.

E’ pane per i denti di ogni giovane fare i conti prima o poi con il tema della propria identità. Oggi più che mai assistiamo ad una urgente ricerca, un bisogno spasmodico di trovare risposte a domande profondamente gettonate dal mondo dei giovani che risvegliano gli animi e le coscienze intere. Arriva per tutti il momento in cui dobbiamo capire realmente chi siamo e la reale motivazione per cui siamo in questo mondo.

Tante le riflessioni che albergano la nostra mente. Quale disegno profondo è stato pensato per noi? Veniamo al mondo per una ragione ben precisa. Uno scopo affidatoci dalla vita sin dall’inizio del nostro tempo. E’ speciale e stimola l’essere umano a migliorarsi. Sin dalla nostra vita intrauterina abbiamo posto le basi per la nostra vita, ogni capillare decisione, già allora, ha contribuito alla creazione di tutto ciò che siamo oggi. Il nostro è un vero e proprio viaggio intergalattico, infinite le galassie con cui ci confrontiamo ogni giorno ed ognuna di esse ci è stata profondamente di aiuto per la nostra realizzazione. 

Desidero realizzare la mia vera identità

Non è per niente facile rispondere alle domande: chi sono? chi voglio realmente diventare? La ricerca dell’identità presuppone vari passaggi di crescita, spesso ostici e dolorosi. Si tratta di un vero e proprio processo di lenta e certosina maturazione. E’ necessario anche contattare tutto il vuoto, potenziale e non, che questo passaggio di grande crescita e responsabilità porta con sé. In questi termini tutto concorre alla nostra formazione come Persone. E’ il tema della responsabilità a fare realmente la differenza.  

Mi viene in mente il quadro di Paul GauguinDa dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?”. Un vero e proprio testamento spirituale dell’artista che dipinse il ciclo della vita ambientandolo all’interno di un paradiso polinesiano. Infinite le domande che albergano la testa dell’uomo desideroso di conoscenza e di dare un senso alla propria vita. Comprendere profondamente chi siamo e quale sia il reale scopo della nostra esistenza è un grande atto di coraggio e di riconoscenza verso la vita che ci ha tanto desiderati. Non siamo qui per caso o per una fortuita ed effimera coincidenza. Bensì c’è una saggezza circolare che regola l’equilibrio di tutto il cosmo, che infonde speranza e fiducia. 

L’identità a l’Antropologia Personalistica Esistenziale

Anche il prof. Antonio Mercurio, fondatore della Sophia University of Rome e creatore dell’Antropologia Personalistica Esistenziale, fornisce un importante e rivoluzionario contributo in merito. La sua sete di conoscenza e il suo desiderio di scoprirsi profondamente ed autenticamente, lo hanno spinto a teorizzare una serie di discipline rivoluzionarie in cui l’uomo è Artista della Vita e responsabile della sua esistenza.

E’ la decisione di amore a forgiare l’anima dell’essere umano desideroso di dare un senso alla propria vita. Tutto si gioca in relazione alle scelte che decidiamo di fare e ai pensieri di cui ci vogliamo nutrire. Scegliamo l’amore oppure scegliamo di odiare e distruggere? In questa risposta è racchiuso non solo il destino individuale ma anche quello dell’umanità intera.  L’amore crea un circolo virtuoso di pace, serenità, capace di arrivare in ogni dove ed influenzare positivamente l’ambiente circostante.

Nella decisione di amore e nella decisione di intraprendere un percorso di crescita, anche l’altro, cioè un Tu diverso da noi, è importante e fondamentale per fare spazio ad un processo di cambiamento. La coralità, infatti, crea un’energia invisibile ma tangibile capace di risvegliare gli animi di ogni essere umano. Oltre a creare un campo di energia unificato ed unificante, concorre alla realizzazione della Bellezza.

Di quale Bellezza stiamo parlando? Di una Bellezza rivoluzionaria non presente in natura che può creare esclusivamente l’essere umano desideroso di unificare le proprie parti e trascendersi. È la Bellezza Seconda di cui ci parla il Prof. Antonio Mercurio, essa è immortale e continua a vivere negli infiniti universi. 

E allora noi essere umani imperfetti ma profondamente speciali possiamo concorrere alla creazione di questa speciale Bellezza, per noi, per l’universo interno e per tutti quelli che verranno. 

“Non si vive di solo pane ma di pane e bellezza”

Antonio Mercurio

RIMANIAMO IN CONTATTO!

Vuoi ricevere la nostra Newsletter mensile? 😎

Non inviamo spam! Leggi la nostra [link]Informativa sulla privacy[/link] per avere maggiori informazioni.
Potrai cancellarti in ogni momento
scuola counseling

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.