I Cosmo-artisti del 2018

Capodanno: un nuovo anno da vivere

A Capodanno, proprio quando scocca la mezzanotte e tutti ci ritroviamo traghettati verso un nuovo anno da vivere, spesso ci succede di pensare a come è stato l’anno trascorso e cosa ci aspettiamo e speriamo per quello in arrivo. A me succede tutti gli anni!

Sembra che in quel momento di passaggio da un anno all’altro, si faccia un bilancio consuntivo degli accadimenti vissuti e uno preventivo della nostra vita, proprio come avviene nelle aziende.

Però il bilancio consuntivo dell’anno trascorso non è mai, o quasi mai, in positivo. Semplicemente ricordiamo tutti i guai e i problemi affrontati. Sembra che questo passaggio tiri fuori da noi stessi e dalla nostra memoria il peggio di ciò che è accaduto durante l’anno e ci dimentichiamo tutte le cose belle e positive che ci sono successe.

Spesso per separarci da qualcosa o da qualcuno abbiamo bisogno di svalutare, denigrare e a volte anche aggredire l’oggetto o la persona da cui ci vogliamo separare. Tutto questo avviene per non affrontare il dolore di quell’addio, che è un po’ come una morte. Non solo, a volte ci vestiamo degli abiti della vittima per affermare che quella separazione così ingiusta non dipende da noi, ma dalla vita, dagli altri, dal mondo. Gettiamo la responsabilità di questa separazione fuori di noi e la vediamo sempre e comunque negativa.

A questo punto mi piace citare una delle Leggi della Vita del Prof. Antonio Mercurio:
Continuamente un mondo si crea e un mondo si distrugge e il flusso vitale passa da un mondo all’altro impregnando la vita delle sane vibrazioni dei mondi attraversati e impedendo alla vita di irrigidirsi nelle malsane vibrazioni che necessariamente ogni mondo contiene

E’ per questo che quest’anno ho deciso, e invito tutti a farlo, di separarmi dall’anno vecchio portandomi dietro le “sane vibrazioni dei mondi attraversati” tenendo presente tutte le cose belle che ho vissuto, che ho imparato, che ho goduto, che ho amato e sentendomi grata per esse. Voglio celebrare il passato per l’aiuto che mi ha donato a dare un senso alla mia vita. Voglio accogliere con piacere e fiducia l’avventura sconosciuta del futuro che verrà come uno spazio da vivere, da riempire di avvenimenti, progetti e nuove decisioni.

Coglierò ancora il fascino e la magia di nuove storie
Sognerò quel che sarò
Sorriderò al mondo che guarderò
Vivrò come e meglio di quanto ho già vissuto
Troverò il tempo per guardare le stelle e per continuare a sperare
Combatterò per colmare la mente e il cuore di perdono e di doni
Chiederò forza, gioia e amore
Parlerò con verità e libertà
Cercherò la bellezza e l’incanto che ancora mi stupisce
Vorrò perché voglio e posso … mai devo
Piangerò e poi riderò delle medesime cose
Giocherò con me stessa e mi sentirò principessa in ogni luogo
Crederò che questo sarà un buon anno per tutto l’anno…
per me, per voi, per tutti noi: i Cosmo-artisti del 2018

 

 

scuola counseling

4 COMMENTI

  1. Quest’anno sto seguendo il tuo invito. Quasi come se l’avessi presagito! Sto godendo di tanti bei momenti vissuti e mi preparo a godene di altri. Grazie Antonella O. E’ il modo giusto di porsi: da cosmoartisti.

  2. Giusto! voglio fare pure io come te.
    Grazie Antonella…e che bella poesia il finale…come fuochi d’artificio che mi piacciono tanto e fatti di luce, amore e forza.

  3. Tante emozioni mi hai suscitato….grazie Antonella. Voglio proprio iniziare ad essere grata all’ anno trascorso e accogliere quello nuovo con amore e fiducia!
    Federica

  4. Le tue parole mi hanno commossa e convinta : con te lascerò l’anno trascorso piena di gratitudine e con te inizierò l’anno nuovo colma di fiducia, di gioia e di speranza. Grazie Antonella!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here