Cosmo-Art e Counseling

Realizzare il proprio sogno e coltivare il cuore

Quando pensiamo alla parola sogno le diamo facilmente un significato onirico o favolistico, questa ci mette subito in contatto con la leggerezza e la fantasia che appartengono alle favole della nostra infanzia. Antonio Mercurio ci dice invece : “Abbi sempre fiducia incrollabile in te e nel tuo Sé e anche se passano gli anni non rinunciare mai a sognare e non sostituire mai la fiducia in te e nei tuoi sogni con la rabbia, con l’invidia e la vendetta. intendendo qui il sogno come progetto, il nostro progetto personale, quello corale e quello cosmico, cioè quello che la vita ha in serbo per noi.
Tutti nasciamo liberi, intelligenti e creativi ed anche se a volte ci costringiamo a vivere entro a limiti e schemi molto angusti, il seme del nostro progetto-sogno vive dentro al nostro cuore e spesso ha radici nella nostra ferita più antica, nel nostro dolore. Cresciamo secondo i dettami dell’educazione che ci danno i nostri genitori, rispondiamo alle loro aspettative, a volte schiacciati da pesanti condizionamenti, e da piccoli non riusciamo a capire quali siano i nostri desideri più profondi e che cosa vogliamo per la nostra vita, non ne siamo ancora in grado.

La scelta

Diventando adulti abbiamo due scelte davanti a noi: o continuiamo a vivere secondo gli schemi mentali che ci hanno inculcato i nostri genitori e la società intorno a noi, senza mai porci dei dubbi, o decidiamo di rovesciare il tavolo e mettere in discussione noi stessi ed i valori secondo cui viviamo. La scelta è nostra. Di solito è un momento doloroso e difficile che ci mette in crisi, ed è in quel momento che possiamo decidere di darci una nuova meta e di andare a cercare, sepolto dentro di noi, il nostro progetto esistenziale. E’ sempre stato lí, ben nascosto, ma appena cominciamo ad individuarlo, emerge con forza e ci trascina coinvolgendoci ed appassionandoci. La passione è uno degli incentivi più potenti per sviluppare la nostra creatività, la passione alimenta e amplifica le nostre energie e ci coinvolge emotivamente.

La decisione

Non è un percorso facile. Ci diamo una meta e questa non sarà visibile fino a che la raggiungeremo, però conosciamo la direzione, dobbiamo poi mantenere la rotta e semmai modificarla secondo i marosi che incontriamo. Procediamo e a volte ricadiamo indietro : siamo in un movimento a spirale in cui per poter salire dobbiamo saper scendere, come Ulisse, “l’uomo dai mille patimenti”, che combatte molte battaglie attraversando terribili traversie, cadendo e rialzandosi, non rinunciando neanche per un attimo al suo progetto di raggiungere Itaca. Non dobbiamo temere di  cadere, con l’aiuto del nostro Sé, rinnovando sempre la decisione di realizzare il nostro progetto, noi ci rialzeremo sempre. E’ questo il momento in cui possiamo “darci un cuore che ama e non un cuore che odia” (Antonio Mercurio-Le regole della navigazione notturna degli Ulissidi) e debellare una volta di più i nostri veleni.

Il sogno si realizza

“È certo che ce la farai!” dice Atena ad Ulisse. Atena, nell’ Odissea, rappresenta il Sé, la profonda saggezza interiore che tutti possediamo. Per fissare e modificare di volta in volta la rotta dobbiamo avere un riferimento, il riferimento dei punti cardinali e della nostra stella polare. Nell’ Antropologia Cosmoartistica i valori che ci guidano sono la verità, la libertà, l’amore e la bellezza. Ecco i nostri punti cardinali ed il Sé sarà quindi la nostra stella polare. Incontreremo certamente delle difficoltà : il cielo si potrà annuvolare, oscurato dalle nostre parti in ombra, i nostri veleni, ma noi potremo riconoscerli e trasformarli in vaccini. Il cielo di volta in volta si schiarirà. Non dobbiamo scoraggiarci, riconfermando più volte la nostra decisione  di andare avanti con determinazione  e con forza, ascoltando la voce del nostro Sé. Coltiviamo la fiducia di essere sulla rotta giusta e cominceremo  a sentire il nostro cuore che batte in sintonia col fluire della vita e percepiremo la gioia profonda che ci dà la consapevolezza di poter realizzare il nostro sogno.

scuola counseling

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here