La Cosmo-Art e il Senso della Vita

Il mio mondo interiore è un posto meraviglioso

Il mio mondo interiore è un posto meraviglioso. Un luogo dove posso imparare ad ascoltarmi profondamente, dove posso divenire consapevole delle tante verità nascoste. Nel mio mondo interiore posso viaggiare alla scoperta di me stessa e delle mie tante sfaccettature.

Siamo come diamanti, pietre dal valore inestimabile e preziose per eccellenza. Abbiamo la possibilità di scoprirci: possediamo innumerevoli sfaccettature ed altrettanti talenti.

Siamo pieni di bellezza, come quella che possiamo trovare sognando ad occhi aperti l’Universo. Guardando verso l’infinito … e oltre. Un Universo che ci contiene, un Universo interiore che conteniamo, un fortino ricco, colmo di valore ancora da scoprire.

Noi, la Vita e l’Universo, in continua evoluzione, una essenziale reciprocità dalla quale non possiamo prescindere. Mondi che si riflettono, che si mostrano l’un l’altro. L’altro è lo specchio di ciò che noi siamo e che ci aiuta a percepire noi stessi.

RSS Feed - Istituto SolarisRimani aggiornato!

Il benessere dell’Universo, non può prescindere dal nostro benessere individuale.
E’ il Principio Organismico, citato dal Professor Antonio Mercurio (e già esposto dal filosofo greco Plotino nelle Enneadi):

“Ogni essere che si trova nell’Universo, a seconda della sua natura e costituzione, contribuisce alla formazione dell’Universo, con il suo agire e con il suo patire, nella stessa maniera in cui ciascuna parte del singolo animale, in ragione della sua naturale costituzione, coopera con l’organismo nel suo intero, rendendo quel servizio che compete al suo ruolo e alla sua funzione”.

Il mio mondo interiore: l’ascolto profondo

Possiamo viaggiare e decidere di ascoltarci per imparare ad ascoltare le nostre sensazioni, percepire profondamente le nostre emozioni. Scoprirci per scoprire nuovi mondi e poi attraversare porte, che ci conducono nel nostro mondo interiore. Perderci per ritrovarci poi,  più saggi e consapevoli.

Entrando nel nostro mondo interiore, possiamo imparare a trasformare la nostra vita in bellezza. Assumerci così il potere per creare e per divenire artefici della nostra vita.
Imparare a leggere le tante pagine del nostro mondo, ci aiuta a comprendere meglio come soddisfare i nostri bisogni e ancor prima, come individuarli.

Attraverso l’accoglienza, l’accettazione delle innumerevoli Luci e delle tante ombre, apriamo nella nostra anima un grande spazio di amore e consapevolezza, affinché sia possibile davvero, riuscire ad armonizzarci dentro e fuori di noi.

Stop! E’ ora di guardarsi dentro

Blaise Pascal, noto matematico e fisico nonché filosofo e teologo francese del 1600,  sostiene che “L’infelicità dell’uomo dipende dalla sua incapacità di starsene seduto in una stanza”.

Proviamo a fermarci, a sederci comodamente nella nostra stanza interiore. Proviamo ora ad ascoltarci, a non fuggire da noi stessi. A lasciar fluire liberamente le emozioni, tutte quelle che riusciamo a contattare. Liberiamole e lasciamoci cullare da queste. Possiamo riuscire ad entrare in contatto con la nostra anima e con il nostro cuore.

Mi immergo nel mio mondo interiore

Immergersi nel proprio mondo, è come immergersi nel “blu” degli abissi dei grandi oceani. Quando decidiamo di immergerci ci isoliamo dal mondo esterno per entrare in un nuovo mondo. Con una capriola varchiamo la linea di confine tra aria ed acqua, verso il centro del nostro mondo. Un’immersione che ci riporta nell’utero materno, il nostro corpo non ha peso. Ascoltiamo nel silenzio, il suono del nostro respiro. Pian piano scendiamo in profondità, cullati dall’acqua, danziamo e giochiamo nel nostro mondo.

Curiosi, ci accingiamo ad esplorare ciò in cui siamo contenuti, e ciò che conteniamo. Non siamo soli, scendiamo con il più prezioso dei nostri compagni: il nostro . Ha un ruolo ben definito ed è sempre pronto ad offrirci tutti l’aiuto e gli stimoli di cui necessitiamo. Da sempre!

Non vi sono obbiettivi da superare, avversari da vincere. Il traguardo è la profondità, è ciò che siamo disposti a vedere dentro il nostro mondo.

Profondità marine, le nostre profondità, dove è possibile riconoscere zone buie, sfumature nascoste. Sperimentiamo luoghi di straordinaria bellezza,  luci e colori di inestimabile valore. Il mondo è dentro e fuori di noi. Tutto raccolto in una unicità che ci avvolge e contemporaneamente ci appartiene. Contattiamo il pieno e il suo straordinario potere.

Solo noi possiamo sapere ciò che ci rende felici e ciò che è utile per la nostra vita e se non ci fermiamo a guardarci dentro, difficilmente riusciremo a scoprirlo.

Risaliamo dolcemente, da quel viaggio alla ricerca della crescita, della conoscenza e del cambiamento. Un viaggio alla ricerca del mondo interiore, per ritrovare noi stessi ed arrivare all’essenza della nostra anima meravigliosa. Un’anima che con cura, con amore ed infinita speranza possiamo far rifiorire ogni giorno.

 

Con amore e gratitudine a Laura per avermi fatto il dono di un titolo così profondo.
scuola counseling

10 COMMENTI

  1. Un immersione in un bel mare azzurro è una bella immagine e già solo con la fantasia pregusto la meraviglia di tante bellezze da vedere.
    All’inizio mi ha preso un po di paura però … non avendo mai fatto immersioni! Certo mi farei aiutare e guidare mi sono detto, e così mi sono sentito meglio.
    E come ben dici è lo stesso per le immersioni nel nostro mondo interiore, anche qui non siamo soli c’è il nostro Sé che ci illumina il cammino ed è molto importante imparare ad ascoltarlo e riconoscerlo, fortificarci nella consapevolezza e nella sicurezza della nostra parte sana e saggia. Il lavoro di crescita personale e la forza del lavoro e di un progetto sono per me validissimi strumenti che mi sostengono nel viaggio e mi permettono di contattare le bellezze dei tanti talenti, sogni e capacità creative che ho e che abbiamo tutti.
    Grazie Simona per questo bel viaggio.

    • Caro Leonardo, beh… esco allo scoperto: ti aspettavo con gioia … il tuo commento mi da tanta felicità e mi commuove molto! Anche io ho avuto un po’ di paura quando decisi di immergermi, in ogni senso, poi però… il desiderio della ricerca, della consapevolezza hanno vinto la paura … un viaggio verso il vero senso della vita, che ci aiuta a contattare il pieno, la speranza e la gratitudine! Ti abbraccio forte

  2. Come sempre, quando ti leggo, imparo qualcosa di bello come, per esempio: “Proviamo a fermarci, a sederci comodamente nella nostra stanza interiore. Proviamo ora ad ascoltarci, a non fuggire da noi stessi.” Consiglio davvero prezioso per tutti noi, che viviamo in una società che vive di corsa stordendosi in ogni modo possibile per non “vedersi”. Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here