Tuffati e nuota con noi…

Ci sono momenti in cui desideri stare da solo e guardare la tua immagine riflessa nell’acqua di uno stagno. In quei momenti la vita passata ti scorre davanti agli occhi e cerchi di capire le ragioni profonde dei tuoi molti errori. In quei momenti puoi anche piangere, anzi devi farlo, perche le tue lacrime si aggiungeranno all’acqua dello stagno e l’immagine riflessa non sara’ deturpata dalle tue lacrime, l’acqua sara’ ancora piu limpida e la tua immagine ancora piu chiara. In quei momenti ti immedesimi con il pesce rosso che nuota davanti ai tuoi occhi e vorresti essere lui…libero, senza pensieri, senza rimorsi o rimpianti, libero di nuotare, libero di vivere. In quei momenti vorresti che un altra cara immagine apparisse riflessa in quell’acqua, dietro di te, insieme a te…E il pesce rosso ti ha visto e ti guarda con aria interrogativa, come dire. CHI SEI TU? Ma non puoi rispondere alla domanda, tu sei solo la somma delle esperienze che hai vissuto. Alcune cose vorresti propio non averle fatte, ad altre sorridi al ricordo. Questo e’ quello che sei, solo la somma delle esperienze che hai vissuto! Un altro pesce si e’ unito al primo e anche lui ti osserva con aria interrogativa, ma la domanda che sembra formulare quest’ultimo e’ un altra. COSA ASPETTI? TUFFATI E NUOTA CON NOI!

Non so se i pesci sono capaci di simili pensieri, ma so che alla fine mi sono tuffato ed ho nuotato e i due pesci rossi nuotavano con me… L’acqua non era sporca, era limpida e fresca. Uscito dall’acqua, nuovamente mi sono messo ad osservare lo stagno, ma non vedevo più la mia immagine riflessa, solo i due pesci rossi erano ancora li e mi osservavano, ma stavolta, non c’erano mute domande nei loro sguardi, ma solo un affermazione. TU NON VEDI PIU LA TUA IMMAGINE RIFLESSA PERCHE SEI DIVENTATO PARTE DI QUESTA ACQUA E IL TUO PICCOLO IO SI E’ PERSO NELL’INFINITO IO DELL’UNIVERSO. Il richiamo dell’acqua e’ irresistibile, mi tuffo e nuoto, ancora e ancora e ancora e ancora…

scuola counseling
CONDIVIDI
Per moltissimi anni sono stato un cultore di psicologia e spiritualità studiata e sperimentata. Da qualche anno a questa parte mi è venuto un po a noia guardarmi dentro (microcosmo) e ho incrementato la visione esterna, ecologia e astronomia (macrocosmo). Mi piace prendermi la vita un po cosi come viene e senza pensarci troppo. Unico parametro la GIOIA e l'unica domanda che io mi faccio sempre è, questa cosa che sto facendo MI DA GIOIA? La frequentazione di quelle persone MI DA GIOIA? Le mie attività professionali MI DANNO GIOIA? Se la risposta è SI continuo a vivermele, altrimenti interrompo, faccio altro e sorrido all'idea di nuove cose gioiose che entreranno presto nella mia vita. Ogni giorno guardo il cielo e dico 'GRAZIE' e questo mi da molta gioia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here