Cosmo-art e Dolore

Crescere ed evolversi  –  Cosa significa?

Ho sempre pensato che l’essere umano è per natura pigro e – se dipendesse da lui – non desidera vivere alcun cambiamento, né crescere.  In effetti sappiamo che l’uomo fin dalla preistoria ha vissuto grandi spinte verso l’evoluzione perché stimolato dalla continua ricerca del soddisfacimento dei sui bisogni primari. Primo fra tutti: la fame, poi il freddo e la protezione. Sollecitato continuamente dalla necessità di stare meglio, si è evoluto ed ha raggiunto grandi conquiste. Oggi la soddisfazione dei nostri bisogni primari (almeno per una parte della popolazione mondiale), è scontata e ormai superata.

Non c’è più bisogno di evolvere?

La scienza e il progresso vanno avanti e non si fermano mai! Essi mi propongono continui cambiamenti di abitudini, di modi di vivere, che accetto volentieri perché di facile godimento. Tutto ciò mi porta a pensare che con il denaro posso comprare anche la mia felicità. Quindi sono solo il destinatario di un benessere  materiale? Per me questa è una pura illusione….Spesso infatti nella vita di tutti i giorni mi sembra che tutto debba filare come voglio io.

Cosa significa crescere oggi?

Quando invece la vita mi mette di fronte ad eventi inaspettati o che non vanno secondo i miei programmi e interrompono la mia routine quotidiana mi lamento e penso:”perché a me? Non ho già sofferto abbastanza?” Mi capitano quasi sempre, a periodi regolari, dei fuori programma molto “fastidiosi” che interrompono quel processo di stabilità a cui auspico continuamente. Vivo nell’illusione e nel forte desiderio che la Vita vada come dico io. Ce la metto tutta per riuscirci! Ed invece, tra capo e collo, spesso vivo un evento che mi provoca un forte dolore. Si, perché il dolore esiste – anche se a volte vorrei dimenticarmelo – ed è un grande protagonista della mia vita e non solo della mia – ma credo anche della vostra.

Che ci faccio con il dolore?

All’inizio mi sembra di non avere via di uscita e ciò che mi viene naturale e’ usare tutte le mie energie per allontanarlo da me. Quando capisco che non è possibile, mi viene naturale sentirmi vittima e tanto sfortunata. In realtà non è così, anche perché questo è un messaggio che la vita mi manda e che mi costringe a mettere in discussione l’assetto e le modalità della mia quotidianità. Mi spinge verso qualcosa che ancora non conosco e di cui non comprendo il senso. Ho bisogno di tempo…..

Oggi conosco una metodologia che mi offre un piano diverso su cui riflettere, mi offre la possibilità di leggere tali accadimenti in un ottica più ampia e in una visione antropologica, proprio quella che appartiene all’uomo e alla sua evoluzione esistenziale (Antropologia Personalistica Esistenziale). Quindi attraverso quel dolore, ho la possibilità di crescere e di trasformarmi. Certo non è facile e penso non lo sia per nessuno. Sta a me decidere quale strada prendere: sentirmi vittima degli eventi o protagonista della mia Vita?

In questi anni ho compreso che la Cosmo-art mi offre la possibilità di vivere queste spinte evolutive verso una trasformazione, spinte che l’uomo non seguirebbe mai se non vi fosse costretto. Se non ci fossero tali eventi dolorosi rimarrei sempre ferma, statica e ancorata al mio puro benessere materiale e a vivere una vita vuota e insoddisfacente.

Verso una nuova prospettiva di Vita

In questo momento sono chiamata ad una grande trasformazione che riguarda tutta la mia persona. Il dolore che mi sospinge al cambiamento oggi è un dolore fortissimo e acuto, che vorrei allontanare con tutte le mie forze. Rivivo gli eventi che hanno caratterizzato la mia infanzia trascinata da un vortice rappresentato dalle vicende adolescenziali che riguardano i miei figli e che fanno saltare tutti gli schemi! Mettono in discussione tutti gli equilibri coltivati per anni insieme a mio marito.

Cosa fare? Accetto questa sfida di cambiamento e trasformazione?

La Cosmo-art mi dice che il dolore è una forza cosmica e che noi abbiamo tutti gli strumenti creativi ed artistici a disposizione per affrontarlo e trasformarlo divenendo creatori di una bellezza che non muore mai. Oggi voglio assumere questa forza e sento che non posso tirarmi indietro, né per me, né per il benessere della mia famiglia. Oggi, comprendo profondamente che tutto ha un senso e ciò che ci capita non è per caso, oppure frutto di un destino avverso, bensì per crescere ed evolverci. Il messaggio che porto dentro di me e che ci offre la Cosmo-art e’ proprio quello di non pensare che il dolore serve per espiare ma per creare. Siamo noi a costruire il nostro domani! E’ un pensiero di grande amore, di fiducia e speranza. E’ una vera rivoluzione, che mi chiede di capovolgermi con una capriola, quella che inizia a partire da me!

scuola counseling
CONDIVIDI