Home page
Home page "Amare serve. Perchè il contrario della libido non è l'astinenza: è la fatica di vivere. "
- Pascal Bruckner , Proposta da: Annarita
[Proponi la tua frase]
Mensile, Anno 18° n° 213  | Fai di Solaris la tua Home Page |  Inserisci Solaris tra i tuoi Bookmarks | Le News di Solaris [351] Utenti on-line
Salute Medicina alternativa Medicina Naturale Psicologia Attacchi di panico Fobie Terapia di coppia Medicina Olistica Benessere e Qualità della vita BorsediStudio2015 Salute Medicina alternativa Medicina Naturale Psicologia Attacchi di panico Fobie Terapia di coppia Medicina Olistica Benessere e Qualità della vita

Eventi

Le News di Solaris | Salute | | Salute | | Vota questo articolo


L’opera d’Arte: campo di energia dal potere immortale


 La compenetrazione dell’energia della persona che entra nella materia, nella sua creazione, in quel campo di energia che prima non c’era ma che l’artista amorevolmente ha creato per se e per gli altri.

Si è conclusa domenica 6 gennaio 2008 presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna la mostra dedicata a Emilio Vedova, l’artista contemporaneo veneziano recentemente scomparso. L’esposizione ha permesso di percorrere cronologicamente tutte le tappe del cammino dell’artista. Gli esordi: disegni e dipinti dal 1936 al 1942; I pastelli 1945 – 1946; Le geometrie dal 1946 al 1950; Le opere dal 1951 al 1962; Le opere teatrali: Intolleranza ’60 e Prometeo; I plurimi e rilievi; Gli Arazzi; L’expo di Montreal; I plurimi binari; Dal ciclo dei …cosiddetti carnevali… ‘77/83; I teleri degli anni ottanta, dischi , tondi, oltre; …In continuum…compenetrazioni-traslati ‘87/88; Bozzetti per uno spazio; Chi brucia un libro brucia un uomo. Mi avvicino alle prime opere che inizialmente nitide, mi fanno rimanere ferma sulla figura, come attenta osservatrice, ma che da subito, eliminati i confini tra le figure e lo spazio, mi invitano a ricercare altrove il loro messaggio, mi affido così all’artista che ci dona la sua arte. Mi sento di fronte alle opere di un esploratore, un ricercatore di esperimenti, di materie diverse che unite tra loro possono rendere ancora meglio il messaggio e il risultato finale.

Un rimescolamento di colore, luce, ombre, linee, che man mano perdono le proprie funzioni iniziali per aprirsi verso nuove forme e nuovi significati. Vedo l’artista che entra nei suoi materiali e nelle sue tecniche; una foto lo ritrae nella realizzazione di un’opera, il colore nelle sue mani, che sta per essere impresso sulla superficie da lui scelta, sembra che gli appartenga, lo fa suo prima di lasciarlo andare nell’opera che realizzerà. Un contatto ancora più profondo lo sento durante la visione delle riprese realizzate nell’esecuzione delle lastrine di vetro necessarie al compimento di un opera ancora più grande creata grazie alla collaborazione tra Emilio Vedova e l’amico compositore Luigi Nono. Il colore colato nel vetro prima della cottura, il modellamento, l’attenzione e la dolcezza mi fanno sentire una morbidezza e una cura che mi ha fatto richiamare alla mente un padre che con la massima delicatezza, ma contemporaneamente con la forza e la saggezza del maschile, si prende cura di un figlio, del suo progetto. Vedova dà vita ad un vetro che diventa il contenitore del colore, donandogli protezione per la durata eterna.

Alle stesso modo l’opera d’arte dona all’artista il potere dell’immortalità in quanto contenitore della sua anima. Percepisco nelle opere di Vedova la sua forza e la sua determinazione trasferita nei molteplici materiali da lui utilizzati e nella sua ricerca continua volendo creare la sua opera d’arte: la compenetrazione dell’energia della persona che entra nella materia, nella sua creazione, in quel campo di energia che prima non c’era ma che l’artista amorevolmente ha creato per se e per gli altri. “Le opere d’arte sono tali perché hanno un’anima; e hanno un’anima perché gli artisti che le hanno create attraverso un doloroso e ingegnoso processo di materializzazione e smaterializzazione, sono stati capaci di infondere in esse un’energia che prima non avevano” (Gli Ulissidi - Antonio Mercurio- edizione S.U.R. 1997) Oggi sono qui a descrivere un’emozione data da un momento sapendo però che lo stesso, grazie all’opera, potrà essere infinito e potrà ripetersi per me, per altri, e poi per altri ancora, anche se l’artista non è più in vita e permettendo a tutti di conoscere e vivere l’emozione dell’opera e della bellezza che esse contengono.









Laura Rinaldi  ->

|Vota questo articolo| | Le News di Solaris
Articolo pubblicato il: 05/02/2008

I commenti e i voti dei lettori
Delicato, emozionante, fortissimo. Complimenti Laura, sei proprio un'artista., Voto: [10] - Max
Molto bello. Non ci avevo mai pensato che l'opera d'arte crea qualkosa di immortale in questo senso....., Voto: [10] - Federico
Articolo letto 3509 volte -
Creative Commons License Solaris by Istituto Solaris is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non opere derivate 3.0 Unported License. E' consentita la ripubblicazione integrale, senza modifiche, inclusi il link visibile e attivo alla presente pagina, compreso il nome dell'autore.



Articoli correlati

Parliamone insieme


Chef...all'attacco!


E brucia l'uomo


Una foto della mia anima


Il rapporto di coppia


Arte: Espressione delle emozioni




Seguici anche su:

Autore: Laura Rinaldi

Gli altri articoli dello stesso autore:

@ - Maternità e Paternità: evento biologico ed evento esistenziale

@ - Con questi tacchi conquisterò il mondo

@ - Un vestito nuovo mi salverà

@ - Il pensiero positivo

@ - La gioia dei grandi progetti

@ - Il piacere immediato

@ - C'è una nuova bellezza su in montagna

@ - L'entusiasmo e la gioia della Biodanza

@ - La Capacità di Amare

@ - La musica di Stomp

@ - L’opera d’Arte: campo di energia dal potere immortale

@ - Il Laboratorio dei Sogni

@ - Roma festeggia Solaris e la Cinematerapia

Seguici anche su Twitter:


Tutti gli altri articoli di

Eventi


  Cibo & Ambiente

  Counseling

  Cultura

  Libri

  LifeStyle

  Love & Sex

  News

  Psyche

  Salute

  Spiritualità




| |

| |




Salute Medicina alternativa Medicina Naturale Psicologia Attacchi di panico Fobie Terapia di coppia Medicina Olistica Benessere e Qualità della vita

Salute Medicina alternativa Medicina Naturale Psicologia Attacchi di panico Fobie Terapia di coppia Medicina Olistica Benessere e Qualità della vita



Voti Articolo Media
75

Autoguarigione

9,3
67

Ansia e attacchi di panico: come fronteggiarl

9
53

Eav e Odontoiatria

9,1
48

AIDS: una nuova interpretazione

7,1
42

Il sesto senso delle persone ed animali!

9,5
39

Il Perdono

9,5
37

Spiritualità e Immagine

9,5
35

Ortocheratologia: addio a lenti, occhiali e c

9
35

Omeopatia d'urgenza: rimedi da avere sempre i

9,1
33

VEGATEST Expert: il più versatile e completo

8,6







Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini











molto esaustivo e utile! ....
Commento inviato da: marco spagnuolo

si è stato molto utile ....
Commento inviato da: brivio mario

Articolo fantastico, 10/10. ....
Commento inviato da: Fabio Piacenza

Caro autore Lorenzo, proprio un ottimo articolo. Complimenti. Lo propongo nel n ....
Commento inviato da: Leonardo Gentile
Clicca sul commento per leggere l'articolo





| | | | |

        
Home   |    Redazione   |    Corsi e Seminari   |    CinemaTerapia   |    Area Operatori   |    Pubblicit\E0   |   
Appuntamenti    |    Operatori del Benessere    |    Link    |    Contattaci    |    Forum    |  

CopyRight\A9 - Solaris Il Network del benessere Creative Commons License
solaris is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.solaris.it | Disclaimer - Note legali | Informativa sulla Privacy