Uno studio inglese fa traballare il mito dello psicofarmaco prescritto in Europa dal 1996: quasi nulla la sua efficacia.

Il Prozac è il farmaco che a metà degli anni Novanta ha sconvolto l’Europa e rivoluzionato il campo della terapia antidepressiva, una pasticca cui sono stati dedicati libri, canzoni, film, persino il nome di un gruppo punk. E’ il Prozac, ovvero Fluoxetina cloridrato, comunemente detto Fluoxetina, e secondo un recente studio inglese la sua efficacia curativa sarebbe quasi completamente nulla. Stando a una ricerca dell’equipe del professor Irving Kirsch dell’Università di Hull, pubblicata sulla rivista on line “Public Library of Science (PLoS) Medicine”, la pasticca usata in tutto il mondo per curare depressione, disturbi ossessivi-compulsivi, bulimia nervosa e attacchi di panico avrebbe nella maggior parte dei casi un mero effetto placebo.

E lo psichiatra G.B. Cassano ammette: “La psicoterapia ha un’efficacia dell’55% dopo 3 mesi di trattamento e dell’80% dopo 9 mesi”.

Lo studio, ha precisato Kirsch, è stato presentato alla FDA (l’ente americano per il controllo sui farmaci) e sarà sottoposto anche alle autorità regolatorie europee. Gli antidepressivi come Prozac and Seroxat, stando alla ricerca, indurrebbero miglioramenti minimi rispetto al placebo, valutabili in due punti sulla scala Hamilton della depressione (Scala che si compone in tutto di 51 punti!!).

Roma, 27 feb. (Apcom) – Se il Prozac e altri anti-depressivi non sono più efficaci di un placebo, come ha rivelato lo studio di esperti britannici e americani, allora bisogna correre ai ripari: il governo di Londra ha annunciato ieri un piano da 224 milioni di euro per la formazione di più di 3.600 psicoterapeuti.

Circa 900mila persone potranno ricevere cure per la depressione o l’ansia, secondo il piano, che prevede di far guarire la metà dei pazienti. Secondo il dipartimento della salute, inoltre, grazie al programma 25mila persone in meno chiederanno rimborsi o sussidi per problemi mentali.

“L’aumentato accesso al Programma di terapie psicologiche ha già catturato l’immaginazione dei centri di cura in tutto i paese e sta trasformando la vita di migliaia di persone affette da depressione e altri disturbi di ansia nelle aree finora coinvolte”, ha spiegato il ministro della Sanità Alan Johnson.

Fonti:
La Repubblica.it – 26 febbraio 2008
APCOM – 27 febbraio 2008

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO