L’Astrologia è uno dei tanti mezzi che l’essere umano possiede per conoscersi, e dai simboli astrologici si può “capire” qual’è la problematica e lo schema di vita che seguiamo. La lettura del tema natale può aiutarci a vedere chi siamo e come ci stiamo muovendo, quali sono i nostri errori e le nostre abilità, su cui noi strutturiamo la nostra vita.

Questo anno rappresenterà per te un momento di intensa espressione, un anno di evoluzione cosciente all’interno dei limiti di ciò che hai compreso quando avevi 44 anni. Puoi ora trovare una guida, un maestro, oppure puoi tu stesso farti da guida. Se vissuto negativamente questo può essere un momento in cui vedi il crollo delle tue speranze, se queste erano esclusivamente basate su interessi materiali. E’ venuto il momento di usare le tue energie in maniera nuova e di esaminare più in profondità il peso delle abitudini personali sull’impegno ad elaborare una tua personale visione della vita. La linea di minima resistenza può consistere nel contare troppo sulle risorse altrui, e dei tuoi più stretti collaboratori in particolare. Non dovresti dipendere dall’accettazione automatica da parte degli altri di ciò che hai da offrire, dovresti sviluppare sempre di più le tue capacità fisiche, psicologiche e mentali che le circostanze di volta in volta ti richiedono. Soltanto così sarai in grado di agire in maniera socialmente valida ed efficace. Questo è un periodo di adattamento, non ti devi attendere di progredire oltre una linea precisa, diventa ora necessario prendere effettivamente atto dei risultati raggiunti, in rapporto sia alla tua crescita interiore che al valore della collettività.

Forse è giunto il momento di porti delle domande proprio in merito al tuo lavoro: Che cosa significa per te il tuo lavoro e la tua carriera? Che cosa ti aspetti da esso? Ti ha dato tutto ciò che volevi? Vi hai investito tutto quello che hai potuto? Quanto finora hai aderito agli ideali e al comportamento collettivo? Che possibilità hai in fututo di essere maggiormente te stesso entro i limiti di ciò che la società si aspetta da te? Nel caso che le risposte a queste domande mostrino che l’attività professionale o sociale che hai scelto non ti abbia messo in grado di provare le tue possibilità, o di dimostrare a livello sociale chi e cosa sei, ora è venuto il momento di rivedere tutto da capo. Tutto questo perchè idealmente ogni persona dovrebbe dare alla società ciò che è più tipicamente suo. In fondo il nostro lavoro nel mondo dovrebbe servire a risolvere i nostri problemi personali e insieme rispondere in qualche modo ai bisogni della società. Non sempre avviene ciò, con il primo lavoro che ci capita, infatti si dovrebbe cercare di svolgere un’attività che stimoli ad essere realmente se stessi, che ci consenta di dare ciò che realmente siamo.

A livello spirituale non è il lavoro o la posizione che conta, ma piuttosto l’opportunità di dare agli altri il contributo unico della propria personalità. In questo periodo i rapporti interpersonali e il tuo globale atteggiamento nei confronti del mondo saranno messi alla prova, perchè sarai spinto dall’ambizione e vorrai conseguire a tutti i costi qualcosa e gli altri o si adatteranno ai tuoi scopi pratici o non entreranno affatto nella tua vita. Con l’entrata di Saturno nella tua settima casa e per tutto il tempo del transito che va dal maggio ‘97 sino al gennaio ‘99, tutti i rapporti saranno da te considerati più seriamente e comincerai a prenderti maggiore responsabilità nel sostenere le tue relazioni specifiche. Rifletterai circa i bisogni, i limiti e i doveri relativi ai rapporti. Se hai dato per scontata una qualunque relazione importante, o se hai sentito che una particolare relazione non soddisfa più i tuoi bisogni è giunto il momento per affrontarla realisticamente. L’opportunità qui presente è quella di comprendere come si sia responsabili tanto dell’evoluzione propria quanto di quella degli altri.

Quando uno si lega o si associa ad un altro, si assume il karma di quest’ultimo. Il che significa che si ha la responsabilità non solo di illuminare se stessi, rispetto ai propri copioni karmici, ma anche di aiutare l’altro a far luce sui propri. Questo non si ottiene ostentando la propria forza esteriore o agendo in maniera autoritaria: questo può solo complicare le cose. Nè si ottiene con l’abbandono o con la fuga, quantunque talvolta si arrivi a separarsi consensualmente. Si ottiene attraverso il chiarimento reciproco, paziente e tollerante, delle comuni responsabilità e dei comuni obiettivi. Questo transito di Saturno rappresenta il punto culminante di un processo iniziato 14 anni fa, all’epoca ti spettò il compito di definire te stesso entro i tuoi stessi termini, ora sei invece messo alla prova nell’incontro a due. Questo può anche significare qualche rottura nelle relazioni sia matrimoniali che di affari con soci o collaboratori. I conflitti interiori che vivrai in questo anno potranno minare profondamente i tuoi rapporti con gli altri. Tenderai ad una profonda autocritica e proverai un senso di insicurezza per le idee che regolano la tua vita e per la sua stessa struttura.

Non ti sentirai all’altezza dei tuoi ideali, o così perlomeno penserai, e ti sentirai deluso di te stesso. Rimorsi, sensi di colpa, dubbi e depressioni è come se affiorasserò tutti insieme, ma non dimenticare che le cose molto spesso sembrano peggiori di quello che sono in realtà. Non sempre ti sarà facile distinguere la realtà dall’illusione. Quello che sta avvenendo è che le tue idee sul mondo si stanno modificando e il primo passo e la loro disintegrazione che ti lascia completamente disorientato. Non sarebbe una cattiva idea, se ti è possibile stare per conto tuo, evitare quanto meno il più possibile lo stress della vita quotidiana. Semplificando il tuo modo di vivere puoi meglio concentrarti sugli aspetti concreti della realtà. Ma non scendere in astrazioni, finiresti per perderti. Affronta le cose ad un livello pratico, finchè non avrai riacquistato un certo equilibrio. Acquisirai una nuova comprensione del mondo anche se con fatica e sofferenza. Anche il transito di Giove nella tua quarta casa natale indica che sei alla ricerca di pace interiore. Giove per tutto l’anno si opporrà al tuo Sole e questo di per sè è positivo ma, molto dipende dal tuo atteggiamento.

Questo transito rappresenta un punto culminante della tua vita. Non si tratta ora di cercare solo il successo delle cose materiali, in questo momento sarebbe bene volgere l’attenzione ai bisogni spirituali dell’anima. Le cose che acquisti, i guadagni che fai, i possedimenti che hai, e persino il prestigio sociale sono solo un mezzo per raggiungere la soddisfazione. Sono invece le difficoltà interiori che turbano la tua vita. Devi cercare la soluzione dei problemi entro te stesso e questo momento può rappresentare il punto cruciale in cui cominci a chiederti le risposte ai perchè. Ci può essere una tendenza a correre dietro al benessere materiale senza guardare in faccia a nessuno, ad accumulare per toglierti tutte le soddisfazioni, ma quando questo transito sarà passato a fine dicembre’97 potrai sentire che i tuoi sforzi sono stati vani perchè potresti sentire la tua vita vuota. Puoi cercare di lavorare insieme a qualcuno che ti sia di complemento. Puoi cogliere questa opportunità per migliorare la tua vita e ti affidi ad una nuova visione del futuro. Nello stesso periodo si risveglierà in te il senso umanitario, e sarai più compassionevole con chi soffre e vorrai prodigarti per dare aiuto, ma allo stesso tempo se tu avrai bisogno di aiuto lo troverai.

Un altro aspetto importante è dato dall’opposizione di Giove a Plutone che potrà far riemergere antichi problemi irrisolti di affermazione nel campo lavorativo. Potrai avere anche problemi con la legge e con il potere in generale, un atteggiamento conciliante può agevolarti molto, ma se invece ti contrapponi e vuoi sempre avere ragione tu, e anche se è vero da una parte, ma dall’altra il tuo modo di fare potrebbe suscitare l’antagonismo degli altri. Caratteristica di questo periodo è un conflitto di potere con altri rispetto a quelli che sono i tuoi intenti e le tue capacità. Troverai sul tuo cammino persone che ti sfidano ed altre che possono aiutarrti a connetterti con i piani più elevati dell’esistenza. Nei primi mesi del nuovo anno vorrai apportare molti cambiamenti e riassestamenti nella tua vita e ti allontanerai da persone e cose che non ti sono più di ausilio. Modificherai il tuo standard di vita, rivaluterai il concetto di dovere e di responsabilità in termini più realistici. In tutto questo processo sarai sottoposto a forti tensioni e talvolta non saprai se fermarti e tornare indietro o se andare avanti, se è giusto espanderti o se invece sia meglio fermarti.

Il consiglio degli altri non ti sarà di grande aiuto, a meno che non trovi il tipo giusto di consigliere. La scelta che ti confronta è di espanderti in alcuni campi ma sapere tagliare via altri: non potrai fare tutto ciò che vorrai. Purtroppo non ci è dato sapere in anticipo quali siano questi campi di vita. La miglior cosa da fare in questi casi è di non prendere decisioni in fretta, pondera bene le cose prima di decidere. Nelle questioni professionali e di affari ciò che farai ora avrà importanti ripercussioni in futuro. Perciò pazienza e cerca la giusta soluzione per ciascun problema, e fai attenzione alle finanze: c’è ora la tendenza a mal sopportare freni e limitazioni alla tua libertà d’azione che il denaro impone, o che tu pensi ti imponga. Può esserci la possibilità di una nuova offerta di lavoro che offre maggiori possibilità di avanzamento. In generale, devi cogliere tutte le opportunità che ti vengono offerte di allargare il tuo campo d’azione e rimuovere le costrizioni che ti hanno limitato fino a questo momento: l’abilità sta nel farlo in modo che non diventi distruttivo.

Roxane ESERCIZIO 1) Prendi un foglio di carta e disegnaci sopra tre colonne con le intestazioni: spirituale, mentale e fisico. 2) Dopo qualche riflessione (che può richiedere anche alcuni giorni), scrivi in ciascuna colonna il più precisamente possibile quali sono i tuoi ideali in quel settore di vita. In altre parole, cosa vuoi essere a livello spirituale, mentale e fisico. 3) Fai dei passi precisi per portare quegli ideali nella realtà, assimilando consciamente o mettendo in pratica ciò che ti renderà più simile ai tuoi ideali. Per esempio, se vuoi essere più forte fisicamente e più energico, forse inizierai un programma di ginnastica o migliorerai la tua dieta. Se vuoi che il tuo cuore si colmi di amore e i tuoi pensieri siano rivolti a Dio, forse imparerai a meditare e a farlo regolarmente. 4) Tieni in mente che i tuoi ideali cambieranno e si evolveranno via via che il tempo passa. Ciò che volevi essere quando avevi vent’anni non è necessariamente ciò che vuoi ora. Quindi, se i cambiamenti nei tuoi ideali diventano evidenti, sentiti libero di mutare o definire ciò che hai scritto. 5) La cosa principale è lavorare per gli ideali, rendendoti conto che sono ideali e che, se hai totalmente raggiunto quelle qualità, non servono più come guida nella tua crescita. BUON LAVORO!

LASCIA UN COMMENTO