Se nella notte tu avessi voglia di piangermi parole sul volto non esitare mai e destami, se hai capito chi sono, che voglio, cosa cerco, svegliami, e donami la tua voce sulle guance, sulle labbra, sugli occhi. Sentirò le tue labbra parlare sulle mie alitare suoni che solo io posso ascoltare chiuderò gli occhi e ti vedrò felice di parlare di ascoltarmi. Se questa voce tanto piace ad altri, mai dall’amore avrai giorno di pace, e chi può averla sul volto e sulle labbra mai dovrebbe per un attimo turbarla. Ma a chi non l’apprezza o non l’ha mai notata, chiedigli se è vero , se un giorno mai, ti ha amata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here