Candidatura al Premio Nobel 2002

Una bellissima notizia molto lusinghiera per la Biodanza ma anche per tutto il mondo olistico delle terapie dolci per la crescita personale.
Uno dei membri del comitato per l’assegnazione del premio NOBEL, professore all’università di Madrid, si è fatto promotore dell’indicazione della candidadura di Rolando Toro per l’assegnazione del premio Nobel per la Pace 2002.

Quella che segue è una sintesi della motivazione:
La Biodanza® è un potente strumento di trasformazione sociale inteso non in senso ideologico ma come possibilità di riscattare i valori essenziali della vita. Il prof. Rolando Toro ha avuto la genialità di creare un sistema che tocca le persone con un linguaggio che va molto al di là della conoscenza intellettuale e che riattiva profondamente tutti i vincoli con la vita propri di ogni essere umano. La Biodanza® utilizza un linguaggio estremamente semplice, comprensibile da qualunque persona in qualsiasi parte del pianeta: il linguaggio della musica, dei gesti, della danza, degli sguardi. Ed è in questa semplicità che stà la sua maggiore forza.

La Biodanza® è uno strumento capace di ricostituire la rete della vita al livello più intimo di ogni essere umano permettendo così di riscoprire un amorosa cura verso sè stessi, verso la comunità a cui si appartiene e verso il mondo in cui si vive.

Essendo un’attività essenzialmente di gruppo, ha la capacità di arrivare a molte persone in diverse situazioni economiche e sociali, offrendo il nutrimento forse più carente nel mondo contemporaneo : quello dell’affettività e dell’espressione autentica di sè attraverso la riscoperta delle proprie più elevate qualità umane. In questo senso la Biodanza è uno strumento formidabile per modificare gli attuali paradigmi e indurre un profondo e illuminato cambiamento nel cuore di ogni essere umano.

La lettera di sostegno alla candidatura di Rolando Toro scritta da ugo Rizzo.

Grazie al genio e all’intuizione di alcuni esseri umani nascono di tanto in tanto proposte di sviluppo del potenziale umano che consentono a coloro che vi si avvicinano di poter godere di nuova crescita, apertura e libertà. Rolando Toro ha creato il Sistema Biodanza rivolgendo l’attenzione della sua ricerca direttamente all’essenza dell’essere umano, propronendosi di riscattarne le migliori qualità, facendosi carico di un immenso lavoro scientifico e creativo per consentire a tutti la riscoperta delle proprie più elevate qualità umane.

Apertura, morbidezza, chiarezza, significato, fiducia, fratellanza, stima di sé, amore per la vita, pace, entusiasmo e comprensione, sono concetti che attraverso l’esperienza del sistema Biodanza diventano patrimonio vissuto di ciascuno, diventano conoscenza, diventano parte inscindibile dell’essere creando come conseguenza un incessante rete di relazioni umane ispirare al supremo concetto della sacralità della vita.

Rolando Toro è stato capace di creare tutto questo in oltre 40 anni di ricerca ininterrotta e di amore ininterrotto per il genere umano. Merita fino in fondo l’assegnazione del premio Nobel perchè è riuscito, come pochissimi altri uomini nella storia dell’umanità, a non limitarsi ai grandi princìpi o ai più elevati pensieri, ma ha trovato il modo per renderli realtà, per farli vivere, per trasformarli in un esperienza vera.

E’ soprattutto per questo inestimabile dono e per la straordinaria genialità del suo sistema, che Rolando Toro merita il Premio Nobel per la Pace 2002.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here