Ridare al Natale il suo vero significato di semplicità e pace

Da alcuni anni a questa parte presto attenzione con sempre maggiore interesse a come le problematiche delle persone che vengono da me per un trattamento Shiatsu si modifichino con l’arrivo delle festività natalizie.

Durante l’arco dell’anno chi si sottopone a una o più sedute di Shiatsu lo fa perché spinto da malesseri generalmente legati ad algie di differente natura, con l’avvicinarsi del Natale (con picchi rilevanti a partire dalla seconda settimana di dicembre), il 70% dei trattamenti da me eseguiti sono su persone che alla domanda di rito ( quale è il problema ?) rispondono con grande vaghezza, accusando uno stato di malessere generalizzato con sintomi quali: stanchezza, perdita dell’appetito, difficoltà ad addormentarsi o difficoltà ad alzarsi per iniziare la giornata, dolori vaghi, agitazione, difficoltà nella concentrazione e potremmo ancora continuare rimanendo sull’onda del tutto e del nulla.

Ormai conosco il problema e la mia risposta generalmente è, non ti preoccupare nulla di grave sta solamente arrivando il Natale, e imposto il mio trattamento di conseguenza.

Il problema però rimane e questi stati di più o meno velata depressione sono in continuo e progressivo aumento. Perché?

Ognuno ha sicuramente una sua risposta valida, io provo a dare la mia.
Abbiamo ucciso il nostro Natale di bambini, trasformandolo nella sagra dell’effimero e questo ci crea inconsciamente grande difficoltà.

Vi ricordate da piccoli quando il Natale era solo eccitazione, attesa, emozione e gran voglia di essere ancora più buoni…..guardiamoci ora man mano che il fatidico giorno arriva, sempre più sotto stress, il tempo manca, non si trovano i regali griffati che tutti si aspettano di ricevere (bambini compresi), bisogna organizzare il cenone, bisogna preparare l’albero o il presepe, bisogna comprare il vestito per l’occasione, bisogna stare attenti a non superare il budget previsto, bisogna fare la lista delle persone cui fare gli auguri senza dimenticare nessuno, bisogna per molti pensare a dove andare in vacanza, bisogna…bisogna….bisogna.

Il disagio sempre maggiore con cui si vive questa ricorrenza è fortunatamente un campanello d’allarme che ci avvisa che non siamo sulla strada giusta, il mio consiglio è di ridare al Natale il suo vero significato di semplicità e pace e magari prenotare una seduta di Shiatsu solo per sentirsi più in comunione con il proprio corpo e il proprio spirito.

Felice Natale a tutti voi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here