La Coralità è il nostro futuro

A volte nelle mie meditazioni serali dedico uno spazio speciale ad una benefica pratica di gratitudine: individuo 5 cose, episodi, persone per cui mi sento davvero, davvero molto grata. Mi trovo spesso a rivolgere pensieri di profonda, autentica riconoscenza al web, alle sue sconfinate potenzialità, al modo in cui ha saputo unificare le menti ed il mondo e alla velocità e semplicità con cui ci fa reperire informazioni. In fondo i social network ci fanno vedere con estrema intuitività e chiarezza il modo stesso in cui il nostro cervello funziona. Come sostiene Deepak Chopra infatti, il nostro cervello non è una ‘cosa’ statica ma è un vero e proprio processo di attività continue, più che un sostantivo un verbo. Così anche i canali nei quali immettiamo e riceviamo ogni giorno quantità infinite di informazioni: alla fine ciò che più conta è il tessuto di contatti e relazioni che si è venuto a creare, oltre e nonostante i contenuti trasmessi. E-mail, sms, tweet sono tutti segnali neuronali della mente globale.
A volte penso a quanto sia più semplice oggi conoscere il mondo, le culture, ricevere informazioni preziose e immagino tempi passati nei quali sfuggire a regimi culturali repressivi poteva avvenire solo per mezzo di uno spostamento fisico e ad un elevato rischio.

Il nostro Movimento Artistico propone da oramai 35 anni un concetto molto simile: quello di coralità intesa come unione efficace di intenti rivolti ad un progetto comune. Sento con forza questa sia la direzione verso cui punta il futuro: una comunità globale per la quale sia basilare lo scambio arricchente di informazioni, l’’unificazione di forze atte a realizzare progetti, l’’annullamento di distanze spaziali in nome di idee costruttive e innovative. Sento che se utilizzate appieno e in modo costruttivo le potenzialità di realizzare libertà, verità, amore e Bellezza del network globale sono davvero molto promettenti. Allora che fai? Vuoi partecipare anche tu al progetto di creare Bellezza corale…e globale con noi? Ti aspettiamo…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here