L’agopuntura s’impara a Tor Vergata e al Fatebenefratelli. In Toscana il primo Centro italiano per il controllo delle reazioni avverse ai fitoterapici

A Roma medici, veterinari e dentisti a scuola di medicina cinese. Dopo l’Accademia Omoios, e l’università di Tor Vergata, nasce al Fatebenefratelli nasce una nuova Scuola di agopuntura medica e fitofarmacologica in 4 anni, destinata alla specializzazione di laureati in medicina, veterinaria ed odontoiatria. «Aspettiamo per quest’anno 30-50 iscritti che, dal 17 novembre, inizieranno 300 ore di lezioni teoriche e pratiche, per un corso diviso in due bienni’», dice alla presentazione dell’iniziativa il dottor Marco Visconti, Direttore del Dipartimento studi in medicina orientale della Fondazione, nonché responsabile dell’ambulatorio di agopuntura dell’ospedale romano, che ogni anno effettua 2000 prestazioni (info a www.visconterapia.com).

L’agopuntura è un trattamento sicuro se praticato da mani esperte. Questa la conclusione di due studi, pubblicati sul British Medical Journal, che costituiscono le prime indagini sistematiche condotte nel Regno Unito che hanno considerato anche la frequenza e il tipo di effetti collaterali. Sempre in tema di medicine non convenzionali parte ad Empoli il primo Centro italiano per il controllo delle reazioni avverse ai fitoterapici.

‘«Pensiamo così – spiega il coordinatore della struttura Fabio Firenzuoli, responsabile del Servizio di Fitoterapia della Usl di Empoli – di migliorare la sicurezza delle piante e dei loro derivati, accrescendo le conoscenze relative ai loro effetti per la salute». Il Centro nascerà presso la Usl 11 e raccoglierà le segnalazioni di medici, farmacisti ed erboristi, che potranno utilizzare i moduli già disponibili su internet (www.usl11.toscana.it).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here