Molti studi hanno dimostrato il legame tra l’esordio di una malattia e l’alimentazione. Un decalogo made in Usa ci insegna cosa fare per restare in salute

Molti gruppi di studio hanno evidenziato il legame esistente tra l’esordio di una malattia ed alcuni fattori specifici quali, ad esempio, l’alimentazione. In Giappone, per citare un caso, si riscontra una maggiore incidenza dei tumori allo stomaco rispetto alle popolazione europee, ciò è dovuto al fatto che i giapponesi hanno un alto consumo di cibi in scatola contenenti un’alta quantità di sale. Esistono comunque fattori predisponenti che non possono essere modificati quali la statura, il sesso, l’età, la classe sociale, la razza, il luogo geografico ed il peso alla nascita. Altri, invece, possono essere modificati e migliorare la nostra qualità e quantità di vita, riducendo i fattori di rischio per i quali possiamo ammalarci. I fattori che influenzano in maniera determinante lo stato di salute e su cui l’individuo può esercitare il proprio controllo sono quattro: il fumo, lo stress ed affaticamento, la vita sedentaria e l’alimentazione scorretta. L’ultimo punto è quello sul quale ci soffermeremo maggiormente. Per un’alimentazione sana è bene apprezzare il cibo, mangiare in modo vario, consumare le quantità di alimenti che ci permettono di mantenere il peso forma, consumare molti alimenti che contengano fibre, evitare gli alimenti sia troppo grassi che troppo zuccherati, assumere la giusta quantità di minerali e vitamine e moderare l’assunzione di alcolici.

Negli Stati Uniti il ministero della Salute e dei Servizi Sociali hanno creato una serie di semplici regole per essere sicuri di seguire un’alimentazione sana. Ecco il decalogo:

1. Mantenere il peso forma
2. Fare moto tutti giorni
3. Basare la propria dieta sui cereali, la frutta e la verdura
4. Mangiare cereali ogni giorno, soprattutto integrali
5. Mangiare ogni giorno frutta e verdura
6. Conservare gli alimenti in maniera corretta
7. Seguire un’alimentazione povera di grassi e di colesterolo
8. Bere bibite a basso contenuto di zuccheri
9. Comprare e cucinare alimenti con poco sale
10. Bere alcolici in quantità moderata

Come si può facilmente capire gli elenchi sopra scritti non devono e non vogliono sostituire il compito, i consigli e le prescrizioni del medico curante o del dietologo. Ogni dieta è bilanciata e prescritta specificamente per la singola persona. Non esistono diete che vanno bene per tutti ma solo consigli pratici e ragionati di regole di vita che tutti possiamo seguire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here