Salute Umana e Zodiaco

Il primo esempio di Uomo Zodiacale (cioè di compiuta inter-relazione fra parti del corpo e segni astrologici) si deve ai sacerdoti egizi. In questo concetto-base, in pratica, ogni Segno dello Zodiaco trovava la sua ‘collocazione’ su parti anatomiche ben precise, iniziando dall’ariete sulla testa per finire ai Pesci sui piedi . Si trattava, in definitiva, della messa in pratica del concetto di “simpatia cosmica”: l’Uomo visto come microcosmo, cioè come corpus in cui si riflette la natura e l’intera struttura dell’Universo. Storicamente parlando il completamento inter-relazionalale è di Scuola Stoica; tuttavia va detto che l’associazione fra segni zodiacali, pianeti, stelle e parti del corpo umano già esisteva nella medicina magica babilonese, a cui poi gli egiziani si erano rifatti. Anche la Scuola di Kos credeva in questa precisa relazione. Nel Corpus Hippocraticum leggiamo: “.

..è quindi necessario porre molta attenzione agli astri, in special modo per quanto riguarda il sorgere di Sirio e anche di Arturo, nonché il tramonto delle Pleiadi. Infatti è proprio in questo periodo che molte malattie giungono a una crisi…Ciò non è di scarsa ma addirittura di essenziale importanza per chi esercita l’arte della medicina…”. Lo schema a cui tutti si rifanno apparve per la prima volta nell’Astronomicon, il più antico trattato latino sull’Astrologia, il cui autore, il romano Marco Manilio (I sec. a.C.), riprendeva concetti nati dalla cultura egiziana, in special modo di quella relativa al ‘Nuovo Impero’, dinastie XVIII-XXVI, circa 1580-525 a.C. Su queste semplici basi si sono strutturate le argomentazioni degli antichi, fino al Corpus Hermeticum a noi giunto in diciassette trattati in lingua greca costruiti sotto forma di dialogo e fatti risalire al mitico Ermete Trismegisto ma che sicuramente venne redatto nei primi secoli dopo Cristo, tradotto poi quasi integralmente da Marsilio Ficino. Vediamo questo schema:
ARIETE Testa
TORO Gola
GEMELLI Spalle
CANCRO Petto
LEONE Cuore
VERGINE Addome inferiore
BILANCIA Regione lombare
SCORPIONE Genitali
SAGITTARIO Cosce
CAPRICORNO Ginocchia
ACQUARIO Polpacci e Caviglie
PESCI Piedi

Per tutti coloro che si occuparono di Medicina Astrologica, il testo di riferimento, considerato autentica “bibbia” fu il Tetrabiblos di Claudio Tolomeo, visto e considerato che è lì che sono sintetizzati i concetti astrologici conosciuti nell’antichità.

Ed è proprio Tolomeo a darci utili indicazioni in merito a quella che si chiamava iatromathematica, la scienza della medicina astrologica: “…Se difatti sono infortunati i gradi dell’orizzonte, in qualsiasi segno vengano a trovarsi, ciò minaccerà quella parte del corpo alla quale essi presiedono e mostrerà da quale difetto o malattia tale membro sarà afflitto. I pianeti indicheranno soprattutto le cause e le nature di tali malattie” . Basandosi su questo testo e sulle credenze degli antichi, Paracelo scrisse: “ed è per questo che una fondata conoscenza dell’essere umano si può ottenere investigando quello che è compreso nelle zone della Terra e dell’Acqua, dell’Aria e del Fuoco, e riferendo poi questo sapere relativo all’esterno a quell’ ‘interno’ che è dall’uomo rappresentato…”. Ecco che abbiamo una prima nozione sulla distinzione fra le nature del Segno e del pianeta: il Segno ci indicherà la zona anatomica colpita e il tipo di malattia, mentre il pianeta ci illuminerà sulla causa scatenante la patologia. Ritornando al nostro ‘Uomo Zodiacale’, quella che era la primitiva ed elementare associazione Segno-organo è stata nel tempo ampliata e maggiormente indirizzata su specifici organi, e questo grazie alle nuove scoperte in campo biologico e in special modo embriologico, tanto da poter stilare una, seppur incompleta, lista delle relazioni anatomiche e delle patologie per i diversi segni zodiacali.

ARIETE
Anatomia: testa, occhi, naso interno, orecchio interno (labirinto), mascella superiore. Patologie: nevralgie, vertigini, anemie, febbri, infiammazioni.

TORO
Anatomia:collo, nuca, orecchio medio (timpano), mandibola, labbra, cavo orale, faringe, laringe, tonsille, tiroide e paratiroidi, timo, ovaie. Patologie: malattie metaboliche, ormonali, della crescita, mal di gola, insonnia, demineralizzazioni, disturbi tiroidei.

GEMELLI
Anatomia: spalle, scapole, clavicola, braccia, trachea, bronchi, polmoni. Patologie: malattie del sistema nervoso, delle vie respiratorie, allergie stagionali.

CANCRO
Anatomia: stomaco, seno, sterno, regione epigastrica, utero. Patologie: disturbi della digestione, ipercloridria, ipersecrezione salivare, disturbi epatici, della gravidanza, nervosi.

LEONE
Anatomia: cuore, arterie coronarie, regione dorsale, colonna vertebrale (potremmo aggiungere anche il fegato: chi ha un ascendente in questo Segno sovente accusa problemi epatici con iperbilirubinemia). Patologie: malattie cardiocircolatorie, angina pectoris, miocardite, febbri, lesioni della colonna vertebrale, atrofie muscolari.

VERGINE
Anatomia: ventre, addome, intestini, appendice vermiforme, fegato, pancreas. Patologie: disturbi legati a malassorbimento delle sostanze nutritive e dei sali minerali, disturbi epatici, intestinali, intossicazioni.

BILANCIA
Anatomia: regione lombare, reni e surreni, fegato, apparato urinario. Patologie: nefriti, calcoli renali, uremia, lombaggini, squilibri ormonali, diabete.

SCORPIONE
Anatomia: organi genitali interni e esterni, retto, ano, apparato urinario, naso, milza. Patologie: disturbi, malattie o lesioni toccanti l’apparato genito-urinario, emorroidi, fistole, sinusite.

SAGITTARIO
Anatomia: bacino, anca, sacro, coccige, ossa iliache, femore, nervo sciatico, vena safena, apparato muscolare, fegato, arterie. Patologie: disturbi del sistema muscolare, congestioni epatiche, sciatica, lussazioni dell’anca.

CAPRICORNO
Anatomia: scheletro, cartilagini, denti, ginocchia, pelle, unghie, cistifellea. Patologie: distrubi dentali, ossei, demineralizzazioni, malattie cutanee, anemie.

ACQUARIO
Anatomia: gambe, tibia, caviglie, midollo osseo, sistema nervoso, sistema circolatorio.

Patologie: disturbi e malattie della circolazione, flebiti, crampi, distorsioni alla caviglia, patologie del midollo.

PESCI
Anatomia: piedi, corteccia cerebrale, ipotalamo. Patologie: intossicazioni, depressioni, disturbi psicosomatici, fratture ai piedi, vertigini, disturbi del metabolismo, allergie.

Quanto ora esposto serve solo come traccia indicativa: ben più ampio e complesso è il ventaglio delle possibili patologie verso cui ogni soggetto è predisposto, e non è certo osservando il solo Segno natale che possiamo esaurire il suo quadro astrodiagnostico. Così, ad esempio, se questa persona è Cancro, accuserà sì problemi digestivi, ma anche sarà soggetta a flebiti se ad esempio avrà la Luna in Acquario, pur non essendo quest’ultima patologia ascrivibile al suo Segno natale!

Letture consigliate:
– Carosi M.: Iniziazione ai sensi sottili, Ed. Mediterranee, Roma, 2000.
– Discepolo C.: Astrologia applicata, Ed. Armenia, Milano, 2002.
– Gouchon H.J.: Dizionario di Astrologia, Ed. Armenia, Milano, 2002.
– Tamiozzo Villa P.: Astrologia e miti nel mondo antico, Ed. Newton & Compton, Milano, 2002.

“Eri figlio del cielo e dell’inferno
Della luce e dell’ombra. Ora hai varcato
L’ultima soglia e sei l’Illuminato
Che da mortale si rivela eterno”
Zoroaster, 1236

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here