Un’azione anche preventiva sul mal di schiena

Con il termine Lombalgia si definisce una patologia dolorosa del rachide medio-inferiore che i non addetti ai lavori chiamano comunemente mal di schiena. Secondo statistiche mediche recenti tale patologia ha raggiunto dimensioni che possono essere considerate epidemiche. Si arriva ad una incidenza del 30% della popolazione attiva fra i 30 e i 50 anni ed è fra le cause più frequenti di assenza sul posto di lavoro con un altissimo costo sociale, sia in termini di giornate lavorative perse che in termini di spesa sanitaria. Sul mal di schiena sono state scritte centinaia di libri medici e non, quindi sarebbe da parte mia assurdo anche solamente tentare di spiegare in poche righe questa patologia che affligge l’umanità da migliaia di anni. Quali sono le cause? Non esiste patologia umana che abbia un numero così elevato di cause scatenanti il dolore. Alcune sono specifiche e ben identificabili con una semplice indagine radiologica: deviazioni della colonna, patologie degenerative del disco intervertebrale, ernia del disco. Il più delle volte una lombalgia persistente è invece prodotta da un sommarsi di fattori minori che messi insieme scatenano il dolore.

I più comuni sono: abitudini posturali scorrette, accorciamento della muscolatura, contratture muscolari, problemi agli arti inferiori, squilibri del sistema nervoso autonomo, cause psicosamatiche, problemi viscerali, sovrappeso, problemi dell’apparato genitale femminile quali dolori mestruali, menopausa, gravidanza (in cui con il passare delle settimane si porta man mano sempre più fuori equilibrio il centro di gravità del corpo) e potremmo elencarne ancora a dozzine. Lo Shiatsu in questi casi può essere di grande aiuto. Ma ci si potrebbe chiedere: perché lo Shiatsu? A differenza della medicina occidentale, che generalmente tende a trattare solo l’area dove risiede il problema, lo Shiatsu come altre forme di terapia orientali, avendo una visione più generale del “sistema uomo” tratta la causa del dolore (la lombalgia nel caso specifico) lavorando su tutto il corpo, ottenendo una riarmonizzazione globale di grande effetto. Un mio amico chirurgo parlando con me di medicina “non convenzionale” mi faceva notare , che anche essendo in sintonia su molti argomenti, “quando ci vuole il bisturi, ci vuole il bisturi”.

Purtroppo per noi questo è innegabile, tutte le terapie manuali di tipo riflessogeno come lo Shiatsu non sono miracolose ma molto spesso aiutano a risolvere o contenere il problema in modo egregio avendo tra l’altro un’azione anche preventiva sulla patologia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here