La spiritualità del Reiki

La Coscienza Cosmica è lo stadio finale dell’evoluzione dell’essere. E’ il momento in cui si è realizzata la Divinità in noi. Lo stadio della coscienza cosmica trascende la coscienza Cristica, la quale caratteristica è quella di darci la consapevolezza di tutto il creato. La coscienza Cosmica è oltre in quanto ci permette di raggiungere quello stadio di espansione che ci unifica con la sorgente invisibile dei mondi visibili. E’ l’eterno ed infinito regno della sorgente, il luogo dal quale tutto proviene, l’eterno motore immobile della creazione in tutte le sue manifestazioni visibili ed invisibili. Il regno di Dio è fatto della materia, dei mondi invisibili e dell’energia primordiale (Rei) che ha generato l’universo in tutte le sue manifestazioni (Ki). Lo spazio è diviso in due parti o aspetti. Da una parte dello spazio c’è la creazione. Dall’altra parte c’è solo Dio e il creato è completamente assente. Questo è il mondo del “buio senza buio” e “della Luce senza Luce”. Nella Bhagavad Gita, il Signore dice: “Dove non splende nè sole nè luna nè fuoco, quella è la mia suprema dimora”.

La stessa dualità esiste nella coscienza umana. Il vostro essere ha due lati, uno visibile e uno invisibile. Con gli occhi aperti contemplate la creazione oggettiva, e voi stessi in essa. Con gli occhi chiusi non vedete nulla, un buoi vuoto; eppure la vostra coscienza anche quand’è dissociata dalla forma, è pur sempre acutamente consapevole e e operante. Se nella profonda meditazione penetrate dietro il buio degli occhi chiusi, vedrete la Luce dalla quale emerge tutta la creazione.

Per raggiungere la coscienza cosmica è necessario seguire le tre vie:
1 – La Via Sociale
2 – La Via dell’Autodisciplina
3 – La Via della Meditazione

1- La via sociale ci porta a escludere “io” e vivere per tutti. A dare a tutti quanti tutto l’amore di cui siamo capaci, incondizionatamente ed indistintamente a tutte le persone. Il primo terreno in cui impariamo a mettere in pratica la via sociale è la famiglia, il primo luogo dove istintivamente i genitori amano i propri figli incondizionatamente, amore che è importante continuare ad alimentare anche quando i figli crescono e non rispondono alle nostre aspettative. Con lo stesso spirito è importante donare Amore a tutti gli esseri viventi, rispettando la vita in tutte le sue manifestazioni. Per concludere donando noi stessi agli altri, e gioendo dell’amore che si dispensa. Dio ama i suoi figli alla stessa maniera. Essi sono tutti la sua divina famiglia. Nel nostro microcosmo terrestre è importante che tutt quanti riusciamo a riprodurre lo stesso principio di unità, di appartenenza e di uguaglianza. Ama tutti gli anziani come fossero i tuoi genitori, ama tutti i bambini come fossero i tuoi figli e ama tutti gli esseri viventi come fossero i tuoi fratelli. Questa è la prima via verso la realizzazione della coscienza cosmica.

2 – La via dell’autodisciplina, ci indica la strada della liberazione dagli eccessi. Ci insegna a godere di tutte le cose senza attaccarsi ad esse. Siate liberi. Siate persone piacevoli e controllate. Rendiamoci liberi dalle cattive abitudini ed agiamo in accordo con le nostre più giuste convinzioni. Per raggiungere la coscienza cosmica è necessario elevarsi al di sopra della dualità. Impariamo a sopportare ogni cosa senza agitazione o turbamento, con la consapevolezza che tutto avviene per il nostro massimo bene. Dio ci da solamente prove e sono delle opportunità per elevare la nostra coscienza individuale e renderla inattaccabile da qualsiasi disagio. Attaccamento, brama e possesso ci rendono persone infelici. Accettazione, distaccamento e libertà ci rendono persone felici.

3 – La terza Via; la più alta è la via della meditazione, la via metafisica. Reiki è meditazione la meditazione è Reiki, ma per comprendere ed applicare nel modo corretto questo principio è importante conoscere la meditazione. Solo in questo modo potrete rendere Reiki una meditazione efficace e scientifica. Per entrare nella coscienza cosmica bisogna liberarsi dai legami del corpo. Se durante la meditazione siete ancora consci del respiro, siete ancora legati alla coscienza del corpo. Per trascendere questa coscienza meditate ancora di più. Dedicate tutto il tempo che potete alla vostra meditazione, solo in questo modo riuscire nel più breve tempo possibile a realizzare la vostra massima espansione di coscienza. Noi tutti escludiamo Dio perchè la nostra coscienza è sigillata dal forte guscio dell’ignoranza. Quando si riesce a infrangere questo guscio si sente la pace di Dio in tutto il nostro corpo e tutt’intorno ad esso.

Ci si fonde con il Divino in un’unica e sola cosa, pur mantenendo la nostra individualità. Vi è la consapevolezza dell’essere uno ed allo stesso tempo tutto con l’universo in tutte le sue manifestazioni. Meditando di più aumenta la nostra capacità di entrare in profondità nell’oceano della beatitudine e della consapevolezza e troveremo sempre più pace e gioia. Il Signore è tutto intorno a noi, ma noi non riusciremo a sentirlo sino a quando non romperemo il guscio dell’ignoranza, permettendo la fusione della nostra coscienza con quella cosmica.

Reiki, (col primo livello) ci permette di realizzate tutte e tre queste vie, partendo dal lavoro che possiamo fare con i nostri cari, sia donando loro Reiki incondizionatamente che imparando a riamarli per quello che sono. Inoltre ci permette di espandere questa ancor piccola coscienza all’esterno della nostra famiglia, portando Reiki alla collettività, donandolo a chi ne ha bisogno ogni qual volta lo desideriamo.

Reiki, (col secondo livello) ci permette di sviluppare buone abitudini e di andare a trasformare tutte le paure e insicurezze che ci tengono legati alle varie dipendenze. Attraverso l’uso dei simboli possiamo lavorare per una profonda trasformazione del nostro modo di soddisfare la intrinseca necessità e pulsione di gioia che tutti noi abbiamo. Ci aiuta a liberarci da brama, possesso e attaccamento. Portando nella nostra vita accettazione, distaccamento e liberta. Quindi AMORE, AMORE E SOLO AMORE.

Reiki, nella sua applicazione è una meditazione molto efficace (solo se si conosce e applica la meditazione), ogni volta che usiamo Reiki diventa una meditazione, ogni volta che meditiamo facciamo un piccolo passo verso la felicità. Con il tempo e con molta esperienza possiamo riprodurre lo stato meditativo durante lo svolgimento di qualsiasi attività. Nel lavoro, nelle relazioni, quando si lavano i piatti possiamo vivere il quì ed ora, l’infinito momento presente. Ricordandoci sempre che il nostro unico compito qui sulla terra è la ricerca della verità, la ricerca di Dio, realizzare il Dio che è dentro ciascuno di Noi (vedi Realizzare Dio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here