GNOCCHI ALLA ROMANA Ingredienti: semolino bianco o integrale, latte di soia, sale marino, miso di orzo, tahin (crema di sesamo) Mettete a cuocere il semolino in acqua e latte di soia (2 parti di acqua e 1 di latte di soia) con un pizzico di sale marino per ogni tazza di semolino. Per cuocerlo calcolate tre o quattro tazze di liquido per ogni tazza di semolino. Durante la cottura usate lo spargifiamma, mescolate quasi in continuazione e adottate tutti gli accorgimenti che vi possono venire in mente per evitare che si attacchi… Quando il semolino è cotto, versatelo subito in una teglia o in un vassoio in modo che formi uno strato dello spessore di circa un centimetro e mezzo e fatelo raffreddare. Una volta freddo tagliate con un bicchiere dei dischi di semolino che disporrete in fila in una pirofila leggermente oleata, in modo che ognuno appoggi sul bordo del precedente. Versatevi sopra la salsa sotto indicata e infornate a forno già caldo per circa 15 minuti (o finché inizia a formare una crosticina leggermente dorata). Per la salsa: stemperate a caldo il tahin e il miso in poca acqua quasi bollente e aggiungetevi il tofu passato al passaverdura. Mescolare bene, in modo da amalgamare gli ingredienti; la salsa non deve essere troppo spessa ma neanche troppo acquosa. Variazioni: tostate leggermente il semolino prima di cuocerlo e poi cuocetelo a pressione. Le ricette presentate in questo sito sono tratte dai seguenti volumi: Massimo Principi e Daniela Giaccaglia, Vivere bene, Macroedizioni Claudio Corvino, L’arte di cucinare in armonia con le stagioni, Macroedizioni Laura Lorini, La cucina del 2000, Edizioni Mediterranee K. Noise e I. Iovino, L’arte di cucinare il tofu, Macroedizioni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here