Una ricetta dell’amore

Nel XIX° Seminario di Cinematerapia “L’Arte di Amare” dello scorso 14-15.6.2008, organizzato dall’Istituto Solaris, è stato proiettato il film di Fina Torres “Per incanto o per delizia”. La protagonista, Isabella, possiede un talento naturale raro: sa cucinare piatti sublimi che incantano tutti gli uomini. Possiamo affermare che la sua è una vera e propria arte: l’arte di cucinare.
Durante il seminario abbiamo paragonato, simbolicamente, l’arte di cucinare con l’arte di amare, poiché entrambe possono trasformare la materia grezza, senza sapore e scopo in qualcosa di bello, buono, godibile. Per incanto e per delizia…appunto! Seguendo le indicazioni dell’Antropologia Personalistica Esistenziale si può affermare che è “artista” colui che sa amalgamare, armonizzare gli ingredienti dell’amore, che sa cuocere nei tempi giusti e col giusto calore la coralità delle parti che entrano in campo in ogni rapporto d’amore. E’ colui che impara ad usare creatività, impegno, decisione e saggezza per ottenere il piatto più buono e più desiderato: l’amore.

In una delle fasi del Seminario abbiamo deciso di utilizzare il gioco, l’ironia e la creatività per affrontare, studiare e approfondire un tema importante e complesso come l’Amore. Ogni partecipante ha utilizzato la propria fantasia e – un pò seriamente e un pò per gioco – ha creato la propria ricetta.

Ecco qui la mia e alcuni degli ingredienti necessari:
Peperoncino
Piccante…per decidere con energia e forza
Spumante
Per far tacere la mente e svegliare il cuore
Succo d’arancia
Per trovare, nutrire e sostenere il coraggio della verità
Menta
Per creare freschezza, leggerezza, libertà
Acqua tonica
Per rendere l’amore frizzante
Pezzetti di frutta mista
Per prendere coscienza di tutte le nostre parti, i tutti i frutti/doni che abbiamo
Succo tropicale
Un po’ di energia esotica per ri-nascere
Cannella
Semplice e rara come l’umiltà

Tutto questo illuminato da una candela colorata perché l’arte è luce e noi siamo artisti della vita e della bellezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here