La corniola per l’energia creativa e sessuale Mitologia: nell’antichità la corniola era nota come sarda. Hildegard von Bingen distinse per prima fra la varietà colore arancio e quella bruna. Alla corniola nel medioevo veniva attribuita la facoltà di facilitare la coagulazione del sangue e di calmare l’ira. Von Bingen ne consigliava l’impiego contro il mal di testa e per facilitare il parto. Sistema cristallino: trigonale. Processo litogenetico: primario. Classe minerale: ossidi, gruppo dei quarzi. Colore: rosso, arancio, giallo, bruno. E’ una varietà di calcedonio di colore arancio-rossastro, dovuto alla presenza di ossido di ferro; la corniola rosso-bruna è denominata anche sarda. Terapia Spirito: promuove nell’individuo stabilità e senso di appartenenza; rende idealisti, altruisti e spinge ad investire le proprie energie in difesa di ciò che si ritiene giusto. Psiche: infonde il coraggio necessario per migliorare se stessi e per prendersi cura delle faccende quotidiane. Dà impulso alla vita emotiva. Mente: sviluppa la facoltà di risolvere i problemi in modo rapido e pragmatico. Aiuta a portare a termine ciò che si è intrapreso, e rende realisti quando ci si sente confusi. A livello fisico è un ottimo risanatore: favorisce gli organi dell’apparato digestivo, quindi aiuta nei problemi di appetito, digestivi, di assimilazione del cibo e anche nell’anoressia. Grazie alla sua azione purificatrice ed energizzante del sangue è molto valida per la sterilità e l’impotenza quando dipendono da blocchi fisico-energetici degli organi riproduttivi. Va tenuta a contatto della pelle. Scaricarla sotto acqua corrente tiepida e poi ricaricarla al sole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here