di Comito, Raffaella

Il pericolo per chi, oggi, si avvicina allo studio dell’omeopatia, è perdere di vista il senso profondo di una disciplina medica rigorosa, quasi matematica, che unisce in sé le finalità diagnostiche e terapeutiche dell’intero essere umano. Il pericolo è credere che l’omeopatia possa essere costretta negli angusti limiti della terapia del sintomo, è accettare formule terapeutiche precostituite, stancarsi di uno studio ininterrotto. Il pericolo è accontentarsi di poco. L’omeopatia può dare molto. L’autrice dà una chiara visione d’insieme della disciplina omeopatica, nel suo aspetto teorico, storico, pratico, legislativo. L’ampia disamina della ricerca scientifica e l’estesa bibliografia consentono allo studio di avviarsi e proseguire lungo la strada tracciata ha Hahnemann.

Biografia
Alla lunga esperienza clinica di medico ospedaliero e alle specializzazioni della medicina ortodossa, la dottoressa Comito unisce una venticinquennale esperienza di omeopatia e agopuntore, nonché di docente di omeopatia.

È membro di associazioni omeopatiche, Consigliere dell’Accademia Omiopatica Palermitana, Presidente del Centro Studi di Medicina Omeopatica e Agopuntura Tradizionale Cinese ‘Leon Vannier’ Direttore della Scuola di Omeopatia di Messina.

Disponibile presso IBS.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here