Adesso l’anima ed il corpo sono una cosa sola, in quanto ventuno giorni prima della nascita si verifica un cambiamento a livello celeste e lo spirito vibra più in sintonia con la terra che con il cielo. Il momento del parto non deve rappresentare per la madre solo dolore, in quanto concentrandosi troppo su di esso lo attira a se diventando così la creatrice del proprio patimento. Dovrebbe invece focalizzare la propria attenzione sulla presenza del bambino facendo da ponte tra terra e cielo in modo da aiutarlo a non avere paura ( a questo punto ne ha molta) di nascere. Durante la nascita ad assistere il bambino sono due guide: Una possiede la forza del sole e l’altra la fluidità della luna, sono chiamati “gli assistenti del parto”. Il loro compito è quello di fissare la coscienza al corpo fisico, nell’ora esatta della nascita. Il bambino nascerà nell’istante in cui sentirà la luce della propria stella che lo chiama a vivere la vita sulla terra… Allora,quando vostro figlio verrà alla luce, sarete finalmente pronti a vivere una vita… Consapevolmente insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here