2,1 miliardi di minori nel mondo, rappresentano il 36 per cento della popolazione mondiale. Ogni anno nascono circa 132 milioni di bambini.

A livello globale, 1 bambino su 4 vive in condizioni di estrema povertà, in famiglie il cui reddito è inferiore a 1 dollaro al giorno. Nei Paesi in via di sviluppo, 1 bambino su 3 vive in condizioni di povertà estrema.

Un bambino su 12 muore prima di raggiungere i cinque anni di età, nella maggior parte dei casi per cause che avrebbero potuto essere evitate.

Ogni 100 bambini nati nel 2000:
53 sono nati in Asia (19 in India e 15 in Cina)
19 sono nati nell’Africa sub-sahariana
9 sono nati in America Latina e nei Caraibi
7 sono nati nel Medio Oriente e nel Nord Africa
5 sono nati in Europa orientale, CSI e Stati Baltici
7 sono nati nei Paesi industrializzati in Europa occidentale, Stati Uniti, Canada, Israele, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Se le condizioni sociali rimangono inalterate, il loro destino sarà:
Registrazione delle nascite
40 nascite non sono registrate.
Ufficialmente questi bambini non esistono e non hanno alcuna nazionalità.
Vaccinazioni
26 non verranno vaccinati contro alcuna malattia.

Alimentazione
Nei loro primi cinque anni di vita, 30 soffriranno di malnutrizione. Solamente 46 verranno allattati esclusivamente al seno durante i primi tre mesi di vita.

Acqua e servizi sanitari
19 non avranno accesso all’acqua sicura da bere.
40 vivranno senza disporre di servizi sanitari adeguati.

Istruzione
17 di questi bambini non andranno mai a scuola. Di essi, 9 sono bambine.
25 su 100 che inizieranno la scuola elementare non raggiungeranno la quinta classe.

Lavoro minorile
Nel mondo in via di sviluppo 1 bambino su 5 nella fascia di età che va dai 5 ai 14 anni di età lavorerà.
Metà di quelli che lavoreranno lo faranno a tempo pieno.
11 su 53 bambini nati in Asia lavoreranno.
9 su 24 bambini nati in Africa lavoreranno.
1 su 8 bambini nati in America Latina lavorerà.

Aspettativa di vita
A livello globale, questi bambini avranno un’aspettativa di vita pari a 63 anni.
Nel mondo industrializzato vivranno 78 anni.
Nei 45 Paesi più colpiti dall’HIV/AIDS, la loro aspettativa media di vita sarà di 58 anni.

In Botswana, Malawi, Mozambico, Ruanda, Zambia e Zimbabwe — i paesi più duramente colpiti dall’HIV/AIDS — l’aspettativa di vita sarà inferiore a 43 anni.

Fonti: Statistiche OIL sul Lavoro Minorile; UNICEF, La Condizione dell’Infanzia nel mondo, 2002. Divisione delle Nazioni Unite per la Popolazione.
Traduzione non ufficiale a cura del Centro d’Informazione delle Nazioni Unite (UNIC), Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here