Il cammino della vita

Bronnie Ware è un’infermiera australiana con un compito molto particolare. Lei deve assistere le persone nelle loro ultime settimane di vita. Si tratta di malati terminali rimandati a casa dall’ospedale con un’aspettativa di vita massima da tre a dodici settimane. Bronnie somministra ai suoi pazienti farmaci per alleviare i loro ultimi dolori e soprattutto passa le giornate a parlare con loro aiutandoli a fare un bilancio della loro esistenza. Ha deciso però di fare a tutti una stessa domanda: “C’è qualcosa che rimpiangi?”…dalle risposte è nato prima un blog e poi un libro, che ha venduto milioni di copie, dal titolo I CINQUE RIMPIANTI PIU’ GRANDI DI CHI STA PER MORIRE. Eccoli qui: 1) avrei voluto vivere la vita secondo le mie inclinazioni e non secondo le aspettative degli altri; 2) non avrei voluto lavorare così duramente; 3) avrei voluto avere il coraggio di esprimere i miei sentimenti; 4) avrei voluto restare di più in contatto con i miei amici; 5) avrei voluto consentirmi di essere più felice. Un punto in comune a tutte le risposte mi sembra essere l’AUTENTICITA’. Il segreto per provare a fare un po’ meglio per la nostra vita, prima che sia troppo tardi, è di instaurare un dialogo continuo e profondo con la nostra parte più autentica, più vera.

Non è una cosa facile o che ci venga insegnata sui banchi di scuola, anzi. La nostra cultura è completamente ‘estroflessa’, proiettata verso l’esterno, verso i milioni di informazioni che ogni giorno ci invadono da ogni parte, verso le esigenze e le richieste altrui, verso il fuori e tutto ciò che esso contiene. Bisogna iniziare a togliere qualcosa, a fare meno, a parlare meno, a correre meno…come dire A VOLTE FARE DI MENO E’ FARE DI PIU’. Forse per arrivare al traguardo finale meno affannati e anche con meno rimpianti dovremmo camminare più lentamente, guardare con curiosità e gratitudine il panorama che ci circonda, fermarci a parlare con chi incontriamo, dire a chi ci cammina accanto quanto è bello camminare ed esplorare il mondo insieme a lui e, fondamentalmente, goderci e gioire di questa splendida e arricchente passeggiata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here