Guerra !……….al male

Mi trovavo tranquillamente seduto al televisore ed ecco in uno dei soliti Porta a Porta apparire il buon Jovanotti,si trovava li per promuovere il suo disco contro la guerra e per “Spezzare una lancia in favore della pace”.
Era in collegamento anche l’onnipresente Vittorio Sgarbi e quest’ultimo,abilissimo dibattitore si mangiava con le sue argomentazioni il povero Jovanotti.Mi è dispiaciuto per l’ottimo artista,il quale era armato di buone intenzioni,ma,non di sufficente cultura pacifista.In particolare trovai infelice una frase che lui disse: ” Sono convinto che Ghandi aveva altrettante parole forti”.Speravo che esprimesse il pensiero,ma purtroppo si scusò dicendo che non lo conosceva bene.
Lungi da me dal voler giudicare Jovanotti(fra l’altro mi piace molto la produzione di questi ultimi anni),ma a suo beneficio e di tutti quelli che citano Ghandi…conoscendolo poco, ecco Un famoso discorso di Gandhi:

” La non violenza non consiste nel rinunziare a qualsiasi lotta reale contro il male.La non violenza,così,come io la concepisco è al contrario una lotta contro il male più attiva ed efficace che non la legge del taglione,la cui natura medesima ha per effetto di sviluppare la perversità.Io intendo lottare contro ciò che è immorale mediante un opposizione mentale e,di conseguenza morale.Cerco di spuntare completamente la spada del tiranno,non già facendola scontrare con un acciaio meglio affilato ma ingannando la sua attesa che io gli offra resistenza fisica.Troverà in me una resistenza dell’anima che sfuggirà alla sua stretta.Questa resistenza dapprima lo accecherà e poi lo costringerà ad inchinarsi.E il fatto di inchinarsi non annullerà l’aggressore,ma lo innalzerà. Si può sostenere che ciò sarebbe uno stato ideale e lo è. ”

Molti anni fà volevo cambiare il mondo,con l’andare del tempo mi convinsi che il cambiamento era possibile,ma il cambiamento doveva in primo luogo avvenire in me…..La figura di Gandhi è conosciuta per lo più come uomo che ha inciso profondamente sulla vita sociale e politica dell’India,ma lui era sopratutto un autoriformatore,una persona che costantemente si sforzava di migliorare se stessa e la liberazione dell’India è solo una conseguenza della sua individuale liberazione.
Molte persone parlano di pace..e sono in guerra con se stesse,con la propia famiglia,sul lavoro,con gli amici,fra automobilisti…

La coerenza era sicuramente una virtù di Ghandi. Prendiamone esempio e intanto facciamo Pace nel nostro piccolo………..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here