I Maestri, i Santi e i profeti conducono alla riscoperta dei rapporti tra il Tutto e l’uomo, tra Dio e la sua creatura, tra il macro e il microcosmo. Nasce così l’unità trascendentale delle religioni. L’esoterismo comprende lo studio di un insieme di discipline come per esempio l’ASTROLOGIA, l’ALCHIMIA, la NUMEROLOGIA (CABALA). La scienza esoterica, nel suo aspetto più tradizionale è l’insegnamento segreto trasmesso da un Maestro al suo adepto, e/o la riscoperta da parte dell’adepto, in se stesso, dei legami che lo uniscono alle forze cosmiche alle entità superiori del Cielo e della Natura vivente. Dato che la conoscenza esoterica si basa su un risveglio e un ampliamento della COSCIENZA nei diversi piani della realtà che le sono propri, essa si accompagna a una padronanza di sè e ad un potere sugli elementi, perfino sugli esseri, che sono simbolicamente e analogamente in rapporto con le diverse qualità sviluppate o acquisite dall’uomo. E’ cosi che l’astrologia, l’alchimia, la cabala, per esempio, sono non solo le scienze dei SIMBOLI che mettono in risonanza l’uomo e il Cielo, l’uomo e la Natura, l’uomo e il Divino, ma anche delle pratiche, come testimoniano le mantiche, le previsioni astrologiche, l’opera filosofale, le invocazioni magiche e gli scongiuri. L’esoterismo, in quanto scienza che costituisce il fondo comune delle religioni, delle mitologie, delle iniziazioni, delle scienze sacre stesse, resta innanzitutto un modo di vivere e un educazione dello sguardo che permette di scorgere la presenza ineffabile del Sacro nel quotidiano. Sotto tale forma l’esoterismo attraversa, nella storia della cultura, la filosofia, senza confondersi con essa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here