La psiche gioca un ruolo importante sia nella genesi sia nella terapia dell’Artrite reumatoide

La frequente concomitanza di ansia, depressione e artrite reumatoide spinge da decenni a cercare un nesso tra psiche e malattia. Negli anni ‘80, Ester Stenberg, attuale presidente della Società internazionale di neuroimmunomodulazione, lavorando su due diversi tipi di topi da esperimento, concluse che l’artrite reumatoide era causata da una insufficienza delle surrenali. Queste ghiandole, producono, tra l’altro, cortisolo, il principale ormone antinfiammatorio del nostro organismo, che rappresenta l’esito finale di una catena biochimica che parte dal centro del cervello, dall’ipotalamo, che rilascia CRH (ormone che rilascia la corticotropina) il quale stimola l’ipofisi a rilasciare Acth (ormone adrenocorticotropo), il quale indurrà la produzione di cortisolo. Questa reazione si chiama sistema dello stress, che ha anche un altro circuito, che, tramite il sistema nervoso simpatico, stimola la parte centrale delle surrenali a rilasciare una miscela di sostanze, tra cui soprattutto noradrenalina. Sia il cortisolo sia la noradrenalina hanno, nel medio e lungo periodo, un effetto antinfiammatorio.
Costituiscono quindi un meccanismo di controllo dell’artrite reumatoide, che è una malattia infiammatoria su base autoimmune.

La psiche gioca un ruolo importante sia nella genesi sia nella terapia della malattia. La depressione, ad esempio, si accompagna sempre a un’attivazione immunitaria. M. Maes, psichiatra dell’Università di Maastricth, ha accertato un aumento delle citochine infiammatorie, IL1, TNF e IFNgamma, in corso di depressione. L’aumento di queste sostanze altera il metabolismo del triptofano, l’aminoacido da cui viene sintetizzata la serotonina, neurotrasmettitore importante per l’umore. La depressione in corso di artrite reumatoide, quindi, non è un fenomeno secondario, ma un aspetto dello stesso processo patologico che, pertanto, deve essere affrontato anche dal lato della psiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here