Rebirthing psicologico-transpersonale

Il termine Rebirthing tradotto dalla lingua inglese significa rinascita/rinnovamento. Il termine Transpersonale deriva da una branca della psicologia il cui studio si estende alle esperienze e agli stati di coscienza che trascendono i limiti dell’io personale e della razionalità convenzionale. Queste due definizioni diventano assai importanti se commisurate alla portata dei problemi nel momento in cui si valuta l’ipotesi per uscire da una dipendenza. Dal punto di vista comportamentale si può dipendere(per dipendenza si considera sempre una condizione patologica per cui la persona perde ogni possibilità di controllo sull’abitudine)da: Stupefacenti, alcool, fumo, cibo, sesso compulsivo, lavoro, gioco d’azzardo, porno-dipendenza Shopping compulsivo, dipendenza da sesso virtuale, videogioco, internet. Essendo le dipendenze considerate sostanzialmente delle “Emergenze Spirituali”* trattare le stesse nel tempo con il rebirthing psicologico transpersonale si è rivelata un’arma molto importante per costruire ognuno la propria indipendenza e libertà. Alla base delle dipendenze, come ampiamente intuibile, esiste un disturbo di tipo ossessivo-compulsivo quindi con ansia caratterizzata da ossessioni e/o compulsioni.

Il rebirthing p.t. riesce, essendo una tecnica di auto guarigione molto potente, a eliminare in tempo relativamente breve qualsiasi tipo di tensione, essendo un’incredibile “Tecnica di Respirazione” che funziona come un vero e proprio “acceleratore” rispetto al contatto con le emozioni; inevitabilmente questa pratica provoca il dissolvimento dei blocchi che interessano corpo, mente e più da vicino lo spirito. Si può ragionevolmente sostenere che: “Tutte le forme di dipendenza (con o senza droga) siano agevolate dall’innovazione tecnologica e dalla nuova civiltà che genera stress, vuoto e noia, e dall’altra stimola all’immediata pseudo gratificazione, fornendo sempre degli strumenti apparentemente adeguati”**.

La grande sfida che ci accompagna nel terzo millennio non è riuscire a debellare le dipendenze ma contrapporre alla noia benessere e allegria, alla vuota pienezza e Gioia questo lo possiamo fare credendo fino in fondo di poter cambiare, modificando radicalmente il nostro rapporto con il corpo, il respiro, il cibo, con la nostra capacità di amare e di essere amati.

“Ciò che rende le tecniche di respirazione e il rebirthing in particolare tanto efficaci, non dipende esclusivamente dalla quantità di respiro che è attivata, se pure un respiro più ampio possa indurre benefici. La grandissima efficacia deriva dalla combinazione dell’opportuno atteggiamento mentale associato all’energia e alla vitalità indotta dal respiro, che sinergicamente permettono di accedere a esperienze di trascendenza. Questa pratica offre uno spettro vastissimo di applicazione. Essa è adatta a chi cerca di migliorare la qualità della vita, sia a chi si pone a confronto con i problemi esistenziali volendo acquisire una conoscenza diretta della realtà,sia a chi vuol guarirsi dai mali e dall’ansia della vita di oggi,o a chi è interessato all’autorealizzazione”.***

Fonti:
* Prof. Stanislav Grof, 1993
** Prof. Alonso-Fernandez, 1999
*** Dott. Filippo Falzoni Gallerani, 2003

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here