Emergency

I drammatici fatti che da tempo ormai si ripetono sempre piu’ spesso, in Iraq, in Afganistan, piu’ recentemente anche in Turchia, e la minaccia che questa spirale si allarghi a tutto il mondo spaventano noi come, immaginiamo, tutti voi. Per questo abbiamo deciso di lanciare un appello per dire basta, per chiedere a tutte le “parti in causa” di CESSARE IL FUOCO, perche’ ci sembra giunto il momento di fermarsi a riflettere, e vorremmo che tutti lo facessero, tutti coloro che usano le armi – siano esse bombe sganciate dagli aerei o autobombe lanciate contro edifici. Per una volta vorremmo che le parole sostituissero i proiettili, che venissero prese in considerazione come strumento di dialogo.

Insieme con noi, lo promuovo Noam Chomsky, Ignacio Ramonet, Hans van Sponeck, Rigoberta Menchu, Oscar Luigi Scalfaro, Riccardo Muti, Ermanno Olmi e molte altre persone che ritengono indispensabile un ritorno alla ragione e all’umanita’. Chiediamo a tutti voi di aderire, sottoscrivendo l’appello “cessate il fuoco” sul sito www.emergency.it. Vi chiediamo anche di far conoscere a quante piu’ persone possibile l’esistenza di questo appello, e di invitarle a firmarlo, facendo girare questa news o – meglio ancora – utilizzando il form sul sito.

Su Peace Reporter (www.peacereporter.net) troverete l’appello in diverse lingue, quindi potrete invitare all’adesione anche i vostri amici all’estero. Peace Reporter pubblichera’ inoltre approfondimenti, news e interventi sui temi proposti nell’appello. Un’ultima cosa: se qualcuno ha riposto la bandiera arcobaleno o lo straccio di pace, e’ importante tirarli fuori, adesso. Un abbraccio a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here