” Tutti siamo un po’ strani, solo che alcuni di noi sono piu’ bravi a nasconderlo” ….dice lo studente Andrew ai suoi compagni di scuola. Sara’ un Sabato diverso dagli altri per cinque studenti di un College americano. Dovranno passare una giornata insieme nella biblioteca della scuola per riflettere su se stessi. La loro vita sara’ trasformata da questo incontro perche’ per loro e’ nato ” Breakfast Club” uno spazio corale dove e’ possibile essere se stessi.

Al breakfast club e’ possibile incontrare strani personaggi! Si potra’ continuare a fingere di essere, ma chi vorra’ potra’ essere se stesso. Attraverso la rabbia, la trasgressione e la solidarieta’ di gruppo, sara’ possibile entrare nella propria verita’ , ed attraversando l’odio ed il dolore, si incontrera’ la fiducia in se stessi e nell’altro, per incontrare l’amore e la comunicazione profonda. I cinque studenti Brian (il cervello), Andrew (l’atleta) , Cler (la principessa) Alison (l’handicappata) e John (il criminale) si incontrano un Sabato mattina alla biblioteca della scuola uniti solamente dalla rabbia per una punizione che non condividono. Non si conoscono tra di loro. Sono molto diversi l’uno dall’altro, ma tutti portano un dolore dentro. Il loro cuore un po’ e’ morto crescendo e sono in un momento di difficolta’. Sono alla ricerca di se stessi , della loro identita’ e si difendono dicendo tante bugie, anche a se stessi. Brian dice ” quando mi allontano da me stesso non mi piaccio….” Non sono soddisfatti delle loro famiglie, ma questo e’ normale perche’ sono in una fase della vita dove e’ necessario criticare, attaccare le regole, i progetti dei genitori.

Per questo motivo all’inizio emerge con forza la rabbia e la disobbedienza rappresentata da John. Per trovare la propria identita’ e’ necessario imparare le regole e successivamente trovare il coraggio di trasgredirle. Solo cosi’ sara’ possibile trovare la liberta’ di scegliere di essere Con la trasgressione , il gruppo decide di sfidare l’autorita’ e acquista cosi’ una solidarieta’ che prima non esisteva. La curiosita’ di conoscersi e’ forte e cosi’ i cinque cominciano a svelarsi, a mostrare le loro verita’ e le loro menzogne. Cler riesce a dire una sua verita’ al gruppo, quella di essere un campo di battaglia dei suoi genitori. Il contatto con la verita’ a volte e’ doloroso ed Alison confessa la sua dolorosa situazione esistenziale , essere nata da genitori che non l’hanno desiderata e che non la fanno sentire importante ” Per loro e’ come se non ci fossi” E’ l’inizio di una trasformazione del gruppo. Anche Andrew racconta la sua vita e la sua difficolta’ di scegliere Il padre pretende che il figlio sia un campione ed Andrew e’ pieno di rabbia e di odio verso il genitore perche’ non si sente libero di essere se stesso. I cinque adesso possono anche mostrare le loro capacita’, le loro parti positive per affrontare un altro ostacolo. Scoprono cosi’ un’altra verita’ , quella di Brian.. che ha dei genitori che lo vogliono perfetto e lo opprimono. Questo lo ha portato all’orlo del suicidio perche’ non voleva deludere le aspettative dei genitori Adesso nel gruppo circola maggiore fiducia e coraggio e nasce anche la possibilta’ di farsi delle gentilezze, di far nascere simpatie, di fare emergere desideri repressi. Cler aiuta Alison ad essere diversa, a cambiare in meglio ed Alison accetta questo aiuto e cambia. Nascono cosi’ due amori, tra Cler e John e tra Alison e Andrew. Al breakfast club nasce l’amore!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here