Basi fisiopatologiche e tracce di metodo per una Medicina Integrata

La biodinamica è lo studio delle dinamiche dell’essere vivente cioè dell’organismo visto come sistema integrato ed aperto, in continua evoluzione. Si tratta quindi di un certo modo di considerare i fenomeni fisiologici e patologici, che vengono inquadrati soprattutto come espressioni della complessa rete di interazioni tra l’individuo e l’ambiente e tra i diversi sistemi che compongono l’organismo stesso. Questa concezione abbraccia un vastissimo corpo di conoscenze che vanno dai sistemi di comunicazione biologica alle regolazioni dei fenomeni omeostatici, dai modelli matematici del caos e delle reti alle nuove frontiere dell’immunologia, della fisica e dell’elettromagnetismo. La maggior parte del testo è dedicata alle basi teoriche e sperimentali di una medicina della complessità, ma nell’ultima parte l’Autore si pone anche il problema di delineare le possibili ricadute della scienza biodinamica nella pratica medica sul piano metodologico. Viene quindi indicato un approccio alla problematica della malattia (anzi, del malato perché è ad esso che il medico rivolge la sua prima attenzione) tale da valorizzare al massimo le acquisizioni della scienza moderna, ma al tempo stesso aperto al contributo di altre tradizioni mediche, che hanno alla base una concezione dinamica ed olistica dell’essere vivente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here