L’integrazione fra modelli in medicina

Un saggio di 400 pagine sul dialogo transculturale e l’integrazione fra Modelli Medici al fine di verificare se sia possibile (e dove e come) una “visione allargata” sul noumeno uomo. Diviso in tre parti il libro esplora analogie e differenze fra Medicina Scientifica e non Convenzionale e, successivamente, indaga in senso epistemico e filosofico le culture che hanno prodotto tali modi di vedere l’uomo, la sua salute e le sue malattie. Lavori originali sono dedicati alla visione biofisica dell’agopuntura e all’esperienza delle MnC nel S.S.N. nel periodo 1996-2001. La parte finale, fondata su verifiche pratiche e cliniche, indaga sull’uso di agopuntura, fitoterapia, omeopatia, massaggio, yoga, in vari campi: dermatologia, allergologia, medicina estetica, nutrizionismo, psichiatria, ginecologia ed ostetricia, patologia odontoiatrica, ecc. Considerevole anche la ricerca bibliografica. In definitiva un testo collettaneo[9] in cui si afferma (e si dimostra in linea sia pratiche che teorica) che, se la Medicina intesa come scienza ed arte del curare è una, è altrettanto innegabile che, nel corso della storia, si sono sviluppati molti diversi modelli medici.

I tempi sono ormai maturi perché finalmente cada, dopo quello di Berlino, anche il muro, altrettanto iniquo, che divide la Medicina Scientifica e non Convenzionale. L’atteggiamento di contrapposizione tenuto fin qui da ambo le parti è un freno allo sviluppo di una medicina più moderna e più vicina all’uomo, meno standardizzata e centrata sul malato e non sulla malattia; una medicina che si interessi del benessere globale, che creda nell’utopia dell’uomo sano e che sappia delineare i “domini” che possono essere appannaggio di questa o quella metodica, che stabilisca i limiti dei vari metodi, che tenga conto dei legittimi desideri e delle aspirazioni di chi fruisce dei servizi sanitari. Il primo, fra i molti obbiettivi da perseguire, sarà quello di trovare un linguaggio comune che renda produttiva la libera circolazione di idee, che eviti l’arrocamento su posizioni a volte indifendibili.

Di Stanislao C. (a cura di): Argomenti di Medicina. Il dialogo e l’integrazione fra culture e modelli
Ed. Fondazione Silone
L’Aquila-Roma, 2005.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here