Il Trauma in ambito sportivo è davvero un grosso problema che deve essere affrontato, sia dall’atleta che dall’eventuale società di appartenenza.

Esso costringe spesso all’immobilità totale per un periodo di tempo variabile, da una a molte settimane, a cui segue una ripresa lenta dell’attività, favorita dalla riabilitazione motoria. D’altra parte è logico che continuare l’attività sportiva con un processo infiammatorio in atto, aumenti la possibilità di cronicizzazione della patologia e le eventuali complicazioni. L’ Agopuntura offre delle notevolo possibilità di intervento nelle patologie sportive, anche per quanto concerne i tempi di recupero : Contusioni Distorsioni. Stiramenti muscolari. Tendiniti acute e croniche. Lombalgie Gonalgie Pubalgie Nel caso di una semplice contusione, 2-3 applicazioni di agopuntura effettuate nell’arco di 10-12 giorni, conducono ad un recupero totale. Il tempo di riposo dell’atleta non supera i tre giorni, dopo di che potrà riprendere tranquillamente gli allenamenti. Ciò significa ad esempio, che nel caso di attività calcistica, il giocatore non salterà neppure una partita ! Se si tratta di una patologia più complessa, come uno stiramento muscolare, il tempo di riposo è di 5 giorni circa, con 5-6 applicazioni di agopuntura.

In questo caso, sempre prendendo ad esempio il calcio, il giocatore salterà solo una partita. Per quanto concerne la pubalgia, l’associazione : agopuntura-manipolazioni vertebrali, si è rivelata molto efficace. Un trattamento più lungo è quello per le epicondiliti (gomito del tennista), patologia spesso associata ad una tecnica sportiva non corretta. In questo caso è preferibile sospendere l’attività per almeno 20 giorni, periodo nel quale si effettueranno 4 sedute di agopuntura. L’esercizio fisico sarà ripreso lentamente, badando a correggere gli eventuali difetti di tecnica sportiva (movimenti scorretti). Riteniamo utile l’associazione della Laserterapia o dell’ipertermia. Importante è evitare l’infiltrazione di cortisone, per non indurre un processo artrosico irreversibile. L’epicondilite deve essere trattata prcocemente e in maniera risolutiva, non bisogna cioè accontentarsi del solo miglioramento netto, se vogliamo evitare il rischio di ricadute. Gli effetti dell’agopuntura in tutte queste patologie, sono marcatamente di tipo antinfiammatorio ma migliorano anche il circolo sanguigno ed il tono muscolare. Le lesioni traumatiche del ginocchio sono tra le più frequenti, per gran parte degli sport. La contusione (con o senza versamento) è molto semplice da trattarsi e si risolve in maniera definitiva. Ugualmente ottimo è il risultato terapeutico in caso di trauma dei legamenti collaterali del ginocchio, dove il recupero dell’atleta si ottiene con non più di 10 giorni. Solo in due casi non si ottengono risultati : nelle lesioni del menisco e nella lesione dei legamenti crociati, eventi di competenza chirurgica. E’ bene sottolineare che l’Agopuntura consente un recupero post operatorio molto più rapido perchè è in grado di aumentare il circolo sanguigno ed il tono muscolare, in misura di gran lunga superiore rispetto ai trattamenti standard: ultrasuoni, magnetoterapia, massaggi ecc. Quanto detto evidenzia il grande vantaggio economico che comporta la riduzione del periodo di inattività di un atleta, per le società sportive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here