Madre, chi sei?
Madre, dentro te sentivo un vuoto.
Madre, lontano da te sento il vuoto.
Madre, figlia di un abbandono e di una storia da celare.

Madre, dove sei?
Madre, hai lasciato il tuo seme senza le carezze del tuo amore,
hai nascosto gli occhi lucidi per la crescita di ciò che hai generato.
Madre, mi presento…. sono tuo figlio.

Madre, piccola quanto piccolo ero nel tuo grembo.
Madre, senza tempo e senza balia,
alla ricerca dell’unguento che lenisce le ferite del passato.

Madre impercettibile, ma la tua vita scorre nelle mie vene
e i tuoi spettri sono i miei.
Madre, sento tutto questo, per quanto lontano tu sia.

Madre, ti libererò dalle catene che a tua insaputa mi hai donato.
Madre, ci guarderemo negli occhi bagnati da un nuovo principio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here