Come prepararsi a un satsangam

Sadhana in 6 passi

1. Essere+Conoscere+Gioire, esprime ciò che siamo spiritualmente, nella forma limpida dell’autoconsapevolezza, è l’antica verità del Satcitananda ben focalizzata nell’ essenza del vedanta. Essere+Conoscere+Gioire è l’espressione della nostra realtà interiore che unisce la realizzazione della consapevolezza suprema con la più profonda moltitudine di desideri.

2. Allora vi esorto a meditare, a sentire come il senso di questa trinità vibra in noi, vi esorto a cogliere il filo di queste sensazioni e a seguire il richiamo mistico di questa sacra verità Essere+Conoscere+Gioire.

3. Dedichiamoci a scoprire la natura, rechiamoci nei boschi, nei parchi, ai laghi, lungo i fiumi, al mare, in montagna. Muovetevi liberi e leggeri, verso luoghi sconosciuti, oppure là dove vi porta un bel ricordo, verso luoghi di pace e purezza ricchi di prana.

4. Non cibatevi di esseri che hanno occhi, nel pranzare siate semplici e consapevoli dell’ energia che vive nel cibo, e maggiormente consapevoli siatelo dell’ anima nascosta nell’ energia vitale. La luce divina rimane tale anche quando assume la forma di cibo, siate grati alla natura che dà luce e gioia al vostro essere. Offrite un po’ del vostro cibo alla volpe, alla cornacchia, alla lepre, al daino, a un gatto.

5. Abbiate un’ attitudine semplice libera e creativa, come veri maestri del Sé. Così nella percezione, nel pensiero, nei modi, siate senza fretta e non sottomettetevi al pungolo delle stimolazioni e delle abitudini. Portate con voi il necessario per scrivere e fate 3-4 esercizi fisici. Evitate acquisti non necessari, discussioni di lavoro o di soldi, e inutili cure per il corpo, spegnete riscaldamento e condizionatore, state il più possibile all’aperto.

6. State soli, oppure in compagnia, rispettando una sottile comunicazione silenziosa. Guardate con distacco ai tre aspetti del tempo, passato, presente, futuro. Ascoltate ed apritevi alle sensazioni e mentre pensate siate liberi dai pensieri. Lasciate gli altri e l’ ego fuori di voi, rimanete introversi, rilassati, fiduciosi, gioiosi e consapevoli del Sè.

Mi inchino al divino che è in voi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here