Community di Solaris
[ Home | Regole Forum | | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Counseling e Qualità della vita
 La Gioia della vita
 ostinazione e perseveranza
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

patty57
Membro attivo

duchessa

Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 17/04/2012 : 18:35:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
oggi mi è venuto da pensare a questi due termini:

Sono sempre stata "ferratissima" in materia!!
nel senso che mi sono sempre "incaponita" nel voler cambiare cose e situazioni e, al contrario, non ho mai "perseverato", per esempio, nei cosiddetti hobbies, o nello studio di qualcosa, o nella lettura di un libro ( ne inizio piu' di uno contemporaneamente e talvolta passa molto tempo prima di finirne uno), nella pratica di uno sport.... insomma perdo subito interesse.... non persevero.
Pero' mi chiedo: quale è sostanzialmente la differenza tra ostinazione e perseveranza?
l'ho chiesto al dizionario. Ecco le definizioni:

Ostinato si dice di persona, che persiste in un atteggiamento o in un proposito; di cosa, che rivela determinazione e fermezza, sia nel senso positivo di tenace: volontà , sia in quello negativo di cocciuto

Perseveranza: Costanza nel perseguire i propri propositi, nell'insistere in un atteggiamento o in un'attività: studiare con p. || teol. virtù della p., virtù che rende l'uomo costante nel bene e lo sostiene nelle difficoltà

Il limite mi appare sottile!
Cosa ne pensate? Potete aiutarmi a capire e, se volete, passarmi qualche vostra personale esperienza?
grazie a tutti

Leonardo
Moderatore

Leonardo

Città: Roma


1755 Messaggi

Inserito il - 17/04/2012 : 21:57:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Leonardo Invia a Leonardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Patty,
vediamo.
ti do una mano a partire dalle sensazioni che sento.
Io sento che quando mi ostino sono sul binario "capa tosta" ed il più delle volte non creo cose belle e durature con l'ostinazione-
La perseveranza invece mi fa sentire un ritmo più costante nell'impegno. In qualche modo la perseveranza la sento una modalità che racchiude in se la costanza e la continuità.
Usando un immagine focale dico che l'ostinazione io me la sento come un fuoco di pagli progettuale molto amico di emozioni ccome la cocciutaggine e l'orgoglio.
La perseveranza invece la sento come un bel fuoco che scoppietta e riscalda. Non fa fiamme alte ma tiene calda la casa e permette di stare vicino e riscaldarsi, pensare a tante cose e godere di quello che si pensa e di quello che si fa nel mentre lo si fa e nel mentre lo si progetta.
Ed ancora penso che la perseveranza è ha a che fare con la saggezza mentre l'ostinazione è un centauro su una moto molto rumorosa che fa un grande fracasso. A me ha dato sempre più gradimento e la soddisfazione la peseveranza. Quando mi ostino, in genere, raccolgo poco.
Non so se il mio pensiero scoppiettante ginngerà chiaro perchè lo scrivo mentre mia figlia che mi infila un piede nel fianco e i cartoni strombazzano in tv canzoni che ormai conosco a memoria.
Forse per risponderti ho dovuto usare una forza in breve tempo. Forse ho attinto all'ostinazione.
La perseveranza allo stesso modo è intervenuta nella mia risposta ed è nella decisione di fare un giro nella community e la cosa mi gratifica perchè ora posso parlare con te....mentre facci altre 1000 cose.
Sono forze che in qualche modo dobbiamo governare e usare per realizzare quello che ci piace. Non saprei scegliere tra la due - ammesso che ci sia da scegliere.

Bye


Leonardo

Modificato da - Leonardo in data 17/04/2012 22:01:06
Torna all'inizio della Pagina

luana
Membro fidato

Rosa



650 Messaggi

Inserito il - 17/04/2012 : 22:14:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di luana Invia a luana un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
a voler rimanere sulle definizioni mi sembrano molto simili, però mi risuonano in maniera diversa:

la perseveranza, è paziente, lavora con saggezza, flessibile, è come l'acqua

l'ostinazione è legnosa, rigida, chiusa in se, imbronciata, sola...

baci


Luana

Modificato da - luana in data 17/04/2012 22:14:59
Torna all'inizio della Pagina

patty57
Membro attivo

duchessa


Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 18/04/2012 : 16:12:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Leonardo scrive
penso che la perseveranza è ha a che fare con la saggezza


..... è vero! Ho constatato piu' di una volta che la cocciutagine che avevo un tempo piano piano sta lasciando il posto a "qualcosa" di diverso, di piu' profondo e rilassante, ad una determinazione meno ottusa....
La mia ostinazione è sempre stata figlia del bisogno! Ma è una lunga storia!!
Grazie Leo e buona giornata
Torna all'inizio della Pagina

patty57
Membro attivo

duchessa


Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 18/04/2012 : 16:15:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Luana scrive
la perseveranza, è paziente, lavora con saggezza, flessibile, è come l'acqua

l'ostinazione è legnosa, rigida, chiusa in se, imbronciata, sola...


che bellissima metafora! Non potevi descrivere meglio la differenza tra la perseveranza e l'ostinazione, la flessibilita' e la rigidità, l'acqua e il legno....
Grazie Luana
Torna all'inizio della Pagina

Leonardo
Moderatore

Leonardo

Città: Roma


1755 Messaggi

Inserito il - 18/04/2012 : 17:49:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Leonardo Invia a Leonardo un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie a te Patty per la tua perseveranza, testardaggine ostinazione e chi più ne ha più ne metta.
In ogni modo ti hanno portata di nuovo qui in una giornata in cui ho sentito un rumoriso silenzio nella community.
Mah...pazienza.
A proposito hai visto la nuova sezione con le foto?

Leonardo
Torna all'inizio della Pagina

patty57
Membro attivo

duchessa


Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 19/04/2012 : 16:24:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Leonardo scrive
A proposito hai visto la nuova sezione con le foto


l'ho vista.... e mi piace. Ho intenzione di lasciare qualche commento ma non da "esperta" perche' non sono affatto una brava fotografa.... mio marito che invece è veramente bravo, ha cercato nel tempo di insegnarmi ma è stata fatica sprecata: a me piace fotografare "a casaccio".... cosi' spesso escono fuori foto sfocate, mozzate e.... rarissimamente e magicamente anche foto discrete! Magari piu' in là ne metto qualcuna......e magari se ci sara' un prossimo corso di fotografia.... ci provo
Torna all'inizio della Pagina

luana
Membro fidato

Rosa



650 Messaggi

Inserito il - 19/04/2012 : 22:37:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di luana Invia a luana un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Però l'ostinazione mi fa pensare anche alla gioventù...
come a quella particolare energia che serve per dire la propria opinione, per affermare-se.

La vedevo negli altri, a me nooooooo!
Buona notte

Luana

Modificato da - luana in data 19/04/2012 22:39:49
Torna all'inizio della Pagina

Alessandra
Membro affezionato

MUSHROOM



271 Messaggi

Inserito il - 20/04/2012 : 03:27:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Alessandra Invia a Alessandra un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie Patty...mi piace molto questa discussione.

Mi fa anche un po' male a dire il vero perchè io sento di essere una maestra di ostinazione: infatti mi riconosco molto nelle caratteristiche descritte da Luana (una buona parte di me è rigida e legnosa).
Ma proprio ieri pomeriggio è accaduto qualcosa di speciale e mi fa piacere raccontarlo per la prima volta proprio qui nella nostra community.

In questi ultimi mesi sto attraversando un momento di profonda trasformazione e grazie all'aiuto del mio Maestro Antonio Mercurio sono stata capace di contattare a un nuovo livello più profondo il mio orgoglio (e credo anche capace di piegarlo un pochino... è questa la cosa speciale)

Ecco l'ostinazione è per me come l'orgoglio...
La differenza che sento esserci fra ostinazione e perseveranza è nell'oggetto: nel primo caso, quando si è ostinati, la propria meta è un falso Sè; nel secondo caso, quando si è perseveranti, la propria meta è il vero Sè

Non sempre riesco a mettere a fuoco questo nel mio agire quotidiano ma è mio desiderio e decisione farlo. Fra l'altro la Vita mi offre continue occasioni per mettermi alla prova e misurare quanta ostinazione riesco a sciogliere a favore della perseveranza.

Es. ogni giorno durante le 10/12 ore che trascorro a lavoro quanta ostinazione agisco nella pretesa di voler cambiare le cose e quanta poca perseveranza metto nel restare in contatto con il mio progetto profondo e con il mio Sè??
Torna all'inizio della Pagina

Antonella
Moderatore

occhiolino


Regione: Lazio
Prov.: Roma
Città: Roma


313 Messaggi

Inserito il - 20/04/2012 : 10:03:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Antonella Invia a Antonella un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E’ da un po’ di tempo che seguo con interesse le vostre considerazioni sulla perseveranza e l’ostinazione e vi ringrazio, perché mi avete dato modo di riflettere su qualcosa a cui non avevo mai pensato.
A volte uso delle parole senza poi sapere bene cosa significano per me, cosa nascondono veramente, se quando le uso esprimono bene quello che voglio dire.
Insomma in questo caso è stata un’occasione per capire meglio come parlo a me stessa.

“Macinando” i vostri pensieri ho potuto pensare e giungere così alla mia personale idea di perseveranza ed ostinazione. E devo dire che non le sento tanto contrapposte (forse solo un po’), anzi devo dire che spesso mi sono servite e mi servono tutte e due.

Mi sento ostinata quando devo ricominciare qualcosa che ho mollato, nascosto, trascurato. E devo ricominciare proprio da lì dove mi sono fermata. Se non usassi ostinazione non credo che ci riuscirei. Associo questa parola un po’ alla testardaggine, caparbietà.

Invece mi sento perseverante quando continuo costantemente a fare qualcosa come impegno, promessa verso me stessa e verso gli altri. Anche se mi da fatica mantengo in modo ininterrotto e costante la decisione presa.
Associo questa parola a continuo, duraturo.

Spero di essermi spiegata!

Antonella
Torna all'inizio della Pagina

patty57
Membro attivo

duchessa


Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 20/04/2012 : 16:19:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Alessandra scrive
ogni giorno durante le 10/12 ore che trascorro a lavoro quanta ostinazione agisco nella pretesa di voler cambiare le cose e quanta poca perseveranza metto nel restare in contatto con il mio progetto profondo e con il mio Sè??


Grazie Ale... questo esempio mi aiuta a capire molte cose!!!
Torna all'inizio della Pagina

Annarita
Membro attivo

1-[1224]-Anna_Warhol


Regione: Lazio
Prov.: Roma


202 Messaggi

Inserito il - 23/04/2012 : 12:15:58  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Annarita Invia a Annarita un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
mi riconosco in quello che dice Ale, anch'io mi ostino a voler cambiare l'immodificabile e non a non essere perseverante per quanto riguarda il progetto del mio Sè, quello viene sempre dopo!! tanto tempo fa cercai un po' di chiarezza consultando l'I Ching (o l'I King) il libro dei mutamenti. Con il lancio delle monete venne fuori il n. 33 TUNN - la ritirata. Era un momento molto difficile per me e la sentenza diceva : la ritirata. riuscita. in piccolo è propizia perseveranza. Le condizioni sono tali che le forze nemiche, favoreggiate dal tempo, stanno avanzando. in questo caso è giusto ritirarsi e, proprio ritirandosi, si ottiene riuscita. Il tutto è molto più lungo ma il succo è questo... qualche volta è bene ritirarsi in buon ordine, solo così si ottiene quel che veramente si

Immagine:

124,19 KBvuole. L'esagramma mi colpì tanto che lo feci incidere in argento su un ciondolo che ancora indosso. L'ho fotografato e provo a girarvelo ma questo solo per dirvi (dire a me stessa) che a volte c'è bisogno di riti per tornare a dialogare col proprio Sè. C'è bisogno di silenzio e di pace interiore e perchè no? anche di un po' di ozio .... creativo ma soprattutto silenzioso.
Sono a casa malata
Torna all'inizio della Pagina

Annarita
Membro attivo

1-[1224]-Anna_Warhol


Regione: Lazio
Prov.: Roma


202 Messaggi

Inserito il - 23/04/2012 : 12:17:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Annarita Invia a Annarita un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
beh, un po' di confusione l'ho fatta... sono stata due ore a ridurre la foto e poi l'ho inserita a metà testo... pazienza!!
Torna all'inizio della Pagina

patty57
Membro attivo

duchessa


Regione: Lazio


205 Messaggi

Inserito il - 23/04/2012 : 17:52:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di patty57 Invia a patty57 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Annarita scrive
Sono a casa malata


auguri di pronta guarigione....
E' Vero! Sento il bisogno di silenzio e soprattutto di ozio!
Torna all'inizio della Pagina

Alessandra
Membro affezionato

MUSHROOM



271 Messaggi

Inserito il - 24/04/2012 : 21:34:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Alessandra Invia a Alessandra un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Annarita:
c'è bisogno di riti per tornare a dialogare col proprio Sè

Verissimo!
Ciao
Ale
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
Community di Solaris © 2010 Solaris.it Torna all'inizio della Pagina
Herniasurgery.it | Snitz.it | Snitz Forums 2000